CACCIA, CARAMANICA(RA): “ERRORE SI A BRACCATA IN EMILIA ROMAGNA”

CACCIA, CARAMANICA(RA): “ERRORE SI A BRACCATA IN EMILIA ROMAGNA

19/09/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 531 volte!

Appren­di­amo con dis­ap­pun­to che in Con­siglio regionale dell’Emilia Romagna è sta­ta approva­ta una risoluzione, a pri­ma fir­ma del Par­ti­to Demo­c­ra­ti­co, che rein­tro­duce di fat­to il meto­do del­la brac­ca­ta nel­la cac­cia al cinghiale. Si trat­ta di un provved­i­men­to ammin­is­tra­ti­vo illogi­co e fuori luo­go pri­ma di tut­to, per­ché  Riv­o­luzione Ani­mal­ista è con­tro la cac­cia, sec­on­do per­ché la brac­ca­ta rap­p­re­sen­ta un sis­tema par­ti­co­lar­mente crudele nei con­fron­ti degli ani­mali. Non com­pren­di­amo, dunque, la log­i­ca che ha con­dot­to alla approvazione di questo sis­tema di cac­cia, quan­do si sareb­bero potu­ti tran­quil­la­mente sper­i­menta­re altri meto­di cer­ta­mente più eco­logi­ci. Con­sta­ti­amo con ram­mari­co che la polit­i­ca, a tut­ti i liv­el­li e di tut­ti i col­ori, con­tin­ua a essere vic­i­na e sol­i­dale con le lob­by vena­to­rie, a dis­capi­to dei dirit­ti ani­mali, sem­pre più rel­e­gati in sec­on­do piano nell’agenda polit­i­ca isti­tuzionale: oggi è accadu­to in Emil­ia Romagna, e domani?”

Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca.