METRO, ASSOTUTELA: “CON RAGGI CITTADINI DIVENTANO SPELEOLOGI. ESPOSTO SU GUASTO LINEA B”

METRO, ASSOTUTELA: “CON RAGGI CITTADINI DIVENTANO SPELEOLOGI. ESPOSTO SU GUASTO LINEA B”

13/09/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 660 volte!

Gra­zie alla sin­da­ca Rag­gi i pen­dolari romani sono sem­pre più spele­olo­gi, sopraf­fi­ni conosc­i­tori del mon­do sot­ter­ra­neo. Come accadu­to oggi sul­la metro B, la cui cir­co­lazione è sta­ta inter­rot­ta per un guas­to tec­ni­co nel­la trat­ta Basil­i­ca San Pao­lo-Cas­tro Pre­to­rio. E gli uten­ti sono sta­ti costret­ti a scen­dere dai con­vogli e a rag­giun­gere a pie­di la fer­ma­ta più vic­i­na, attra­ver­san­do la gal­le­ria. Si trat­ta di un episo­dio allar­mante, che tes­ti­mo­nia lo sta­to di pre­ca­ri­età del­la mobil­ità su fer­ro del­la Cap­i­tale d’Italia. Situ­azioni e dis­a­gi ormai sis­tem­ati­ci, al cospet­to dell’immobilismo ammin­is­tra­ti­vo e oper­a­ti­vo di Atac e Comune di Roma. Siamo davvero molto pre­oc­cu­pati, per ques­ta ragione abbi­amo deciso di depositare un espos­to alla Procu­ra del­la Repub­bli­ca affinchè sia fat­ta imme­di­a­ta e asso­lu­ta chiarez­za sulle dinamiche che han­no por­ta­to al dis­servizio odier­no sul­la metro B”.

Così, in una nota, il pres­i­dente di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to, già can­dida­to sin­da­co al Comune di Roma.