RIFIUTI, CLASS ACTION DI ASSOTUTELA E CITTADINI CONTRO RAGGI PER RIMBORSO TARI

RIFIUTI, CLASS ACTION DI ASSOTUTELA E CITTADINI CONTRO RAGGI PER RIMBORSO TARI

04/07/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 588 volte!

“La Cap­i­tale d’Italia con­tin­ua a vivere una emer­gen­za rifiu­ti sen­za fine appar­ente e i suoi cit­ta­di­ni con­tin­u­ano a pagare una tari tra le più alte del Paese sen­za aver cor­rispos­to un servizio quan­to meno dig­ni­toso. D’altronde, il degra­do di Roma par­la da solo, tra cas­sonet­ti stra­col­mi di immon­dizia, spor­cizia dif­fusa e ris­chio igien­i­co san­i­tario. Per ques­ta ragione, dopo aver pre­sen­ta­to un espos­to alla procu­ra del­la Repub­bli­ca, la nos­tra asso­ci­azione ha deciso di pro­muo­vere una class action – a cui han­no ader­i­to già numerosi romani – con­tro il Comune di Roma e la sin­da­ca Vir­ginia Rag­gi al fine di chiedere il rim­bor­so del­la Tari, paga­ta nell’ultimo anno solare dalle famiglie capi­to­line. A nos­tro giudizio, infat­ti, è il min­i­mo che l’amministrazione gril­li­na pos­sa fare per ripa­gare la pazien­za dei cit­ta­di­ni, oltre ad essere un dirit­to per gli stes­si la resti­tuzione di sol­di pub­bli­ci per un servizio pub­bli­co mai esple­ta­to con effi­cien­za ed effi­ca­cia. Per tut­ti i romani che volessero aderire alla nos­tra inizia­ti­va, dunque, met­ti­amo a dis­po­sizione il nos­tro staff e la nos­tra squadra: per tutte le info potete recarvi su appun­ta­men­to alla sede di Asso­tutela, in viale Cas­trense 31”.
Così, in una nota, il pres­i­dente nazionale di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.