Ciampino aeroporto: stop di TAR Lazio e Consiglio di Stato alla riduzione dei voli

Ciampino aeroporto: stop di TAR Lazio e Consiglio di Stato alla riduzione dei voli

02/07/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 792 volte!

Stop di TAR Lazio e Consiglio di Stato alla riduzione dei voli e al blocco dei voli notturni decretati dal Ministro dell’Ambiente per l’aeroporto di Ciampino. 

TAR e Consiglio di Stato bloccano il Decreto con cui il Ministero dell’Ambiente intende ridurre i voli a Ciampino e riportare l’inquinamento nei limiti previsti dalla legge.

I cittadini alzano la voce: “Chiediamo al Ministero dell’Ambiente e alla Presidenza del Consiglio di adottare ogni misura utile, compresa la reiterazione del decreto, per il ripristino della legalità e dei diritti dei cittadini, traditi da 20 anni di prepotenze”.

 

Sen­ten­ze tutte “politiche” quelle che TAR Lazio e Con­siglio di Sta­to han­no emes­so con­tro il Decre­to con il quale il Min­istro del­l’am­bi­ente, Cos­ta, intende riportare entro i lim­i­ti di legge l’in­quina­men­to prodot­to dal­l’aero­por­to di Ciampino.

Su richi­es­ta di Ryanair il TAR Lazio ha fer­ma­to, con due provved­i­men­ti d’ur­gen­za (“ordi­nanze caute­lari”), sia il bloc­co ai voli not­turni, introdot­to dal decre­to a par­tire dal dicem­bre 2018, sia la pre­vista riduzione dei voli di lin­ea che dove­vano pas­sare da 100 a 65 gior­nalieri a par­tire da otto­bre 2019. Le udien­ze per le sen­ten­ze defin­i­tive sono state fis­sate dal TAR Lazio a gen­naio 2020, data che fa saltare tut­ta la com­p­lessa tem­p­is­ti­ca pre­vista dal decre­to.

In questo modo, forse, di rien­tro del traf­fi­co aereo di Ciampino nei lim­i­ti di legge se ne ripar­lerà a fine 2020 o addirit­tura nel 2021, can­cel­lan­do fino ad allo­ra ogni dirit­to dei cit­ta­di­ni di Ciampino, Roma e Mari­no alla tutela del­la salute ed al rispet­to delle norme di legge.

Questi due inter­ven­ti sul traf­fi­co aereo cos­ti­tu­iv­ano la spina dor­sale del decre­to min­is­te­ri­ale per riportare la legal­ità nell’aeroporto (D.M. Ambi­ente n. 345 del 18/12/2018).

A nul­la è val­so il ricor­so del­la Pres­i­den­za del Con­siglio e del Min­is­tero dell’Ambiente alla supe­ri­ore sede del Con­siglio di Sta­to che, a fine giug­no, se ne è lava­to le mani, riman­dan­do il tut­to alla futu­ra sen­ten­za del TAR del gen­naio 2020.

Il Con­siglio di Sta­to ha cita­to addirit­tura, nelle moti­vazioni del­la sua deci­sione, la neces­sità di tute­lare gli uten­ti di Ryanair che han­no già com­pra­to i bigli­et­ti invece di met­tere al pri­mo pos­to il dirit­to asso­lu­to dei cit­ta­di­ni di Ciampino, Roma e Mari­no a vedere tute­la­ta la loro salute mes­sa in peri­co­lo da un aero­por­to che opera da anni oltre i lim­i­ti di legge. 

E poi, quei bigli­et­ti non sareb­bero sta­ti ven­du­ti se il TAR non avesse scon­volto con il suo inter­ven­to la tem­p­is­ti­ca di un decre­to che, altri­men­ti, avrebbe fun­zion­a­to per­fet­ta­mente!

Ques­ta è l’ennesima bef­fa con­tro i cit­ta­di­ni in ques­ta vicen­da mis­er­abile dell’aeroporto di Ciampino che si trasci­na dal 1999. 

La moti­vazione con la quale il TAR ha fer­ma­to la riduzione dei voli, facen­do rifer­i­men­to ad una nuo­va rot­ta di decol­lo, volu­ta da AdR, ENAV e Enac e in cor­so di sper­i­men­tazione da gen­naio 2019, è poi un altro moti­vo di rab­bia e scon­cer­to per i cit­ta­di­ni, dato che la sper­i­men­tazione ha solo sposta­to il rumore da un grup­po di cit­ta­di­ni ad un altro, aumen­tan­do­lo addirit­tura in alcune aree di Ciampino, Roma e Mari­no, sec­on­do le ril­e­vazioni delle esisten­ti cen­tra­line di Arpa Lazio (cen­tra­line CIA 2, RM2, MAR1).

Le oltre 2.000 denunce dei cit­ta­di­ni alla Mag­i­s­tratu­ra, la pro­ce­du­ra di infrazione comu­ni­taria richi­es­ta dai cit­ta­di­ni (EU Pilot 6876/14/ENVI), la petizione al Par­la­men­to Europeo (Petizione 0112/2015) e, oggi, l’intervento del Min­is­tero dell’Ambiente e del­la Pres­i­den­za del Con­siglio, non sono anco­ra sta­ti suf­fi­ci­en­ti a super­are il muro di gom­ma che pro­tegge ques­ta situ­azione di ingius­tizia e ille­gal­ità.

Occorre che i cit­ta­di­ni fac­ciano sen­tire con forza la loro voce!

 

www.comitatoaeroportociampino.it

twit­ter: Comi­ta­to Ciampino@CiampinoCRIAAC 

face­book: Comi­ta­to aero­por­to di Ciampino

______________________

DOCUMENTAZIONE:

Link al Decre­to n. 345 del 18/12/2018 del Min­istro Cos­ta: 

http://www.minambiente.it/pagina/inquinamento-acustico/

 

Ricor­so Ryanair al TAR con­tro la lim­i­tazione impos­ta dal DM Cos­ta al volo not­turno (cam­era con­siglio 6/3/2019 Pub­bli­ca­to il 07/03/2019)

https://www.giustizia-amministrativa.it/portale/pages/istituzionale/visualizza/?nodeRef=&schema=tar_rm&nrg=201901791&nomeFile=201901565_05.html&subDir=Provvedimenti

Ricor­so Ryanair al TAR con­tro Decre­to Cos­ta (cam­era con­siglio 8/5/2019 pub­bli­ca­to 13/5/2019)

https://www.giustizia-amministrativa.it/portale/pages/istituzionale/visualizza/?nodeRef=&schema=tar_rm&nrg=201902665&nomeFile=201902759_05.html&subDir=Provvedimenti

Ricor­so al Con­siglio di Sta­to del Min­is­tero dell’Ambiente e del­la Pres­i­den­za del Con­siglio con­tro la deci­sione del TAR Lazio (richi­es­ta caute­lare) – (deci­sione 01/06/2019 pub­bli­ca­to 01/06/2019)

https://www.giustizia-amministrativa.it/portale/pages/istituzionale/visualizza/?nodeRef=&schema=cds&nrg=201904624&nomeFile=201902779_16.html&subDir=Provvedimenti

Ricor­so al Con­siglio di Sta­to del Min­is­tero dell’Ambiente e del­la Pres­i­den­za del Con­siglio con­tro la deci­sione del TAR Lazio (Cam­era di Con­siglio) — (deci­sione 20/06/2019 pub­bli­ca­to 21/06/2019)

https://www.giustizia-amministrativa.it/portale/pages/istituzionale/visualizza/?nodeRef=&schema=cds&nrg=201904624&nomeFile=201903211_15.html&subDir=Provvedimenti

Link ai Bol­let­ti­ni men­sili di Arpa Lazio sul rumore nell’aeroporto di Ciampino

http://www.arpalazio.gov.it/ambiente/rumore/trasporti.htm

http://www.arpalazio.gov.it/ambiente/rumore/dati.htm#