L’Opinione. Dico la mia sulla Sea Watch 3…

L’Opinione. Dico la mia sulla Sea Watch 3…

28/06/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 398 volte!

Dico la mia sulla Sea Watch 3…

L’Opinione di Michela Silvia

Dopo 14 giorni in mare, la nave Sea Watch è entra­ta nel por­to di Lampe­dusa e ad solo due migranti sono sce­si per aver soc­cor­so.

È vero, viene da dire che La Cap­i­tana del­la nave al pos­to di fare avan­ti e ‘ndrè (cele­bre l’immagine che sta giran­do sul web dell’arzigogolato itin­er­ario) nei pres­si di Lampe­dusa si sarebbe potu­ta dirigere ver­so un altro por­to, forse si sarebbe potu­ta com­portare diver­sa­mente… già, ma chi affer­ma ciò ha le com­pe­ten­ze che ha un cap­i­tano? Conosce il mare? Io no !

Dietro alle ONG c’è sicu­rante un mon­do ambiguo, non mi inter­es­sa chi finanzia chi o di idol­a­trare (azione scon­ta­ta e banale) Car­o­la Rack­ete, mi inter­es­sa che su quel­la bar­ca ci sono 43 per­sone, non 43 pac­chi Ama­zon.
Ci fos­sero sta­ti 43 gat­ti­ni frasi come “affon­dateli” non le avrei lette in numerosi com­men­ti, per non par­lare delle frasi con­tro la sig.na Car­o­la, ma in che epoca sti­amo viven­do?

Tut­ti i giorni a Lampe­dusa sbar­cano dei migranti, su bar­chi­ni, gom­moni eccetera ma quan­do c’è una ONG di mez­zo scat­ta il soli­to giochi­no e si accen­dono i riflet­tori.

Tutte le ques­tioni politiche van­no affrontate nei palazzi dep­u­tati a fare dis­cus­sioni politiche e non sul­la pelle del­la gente.
Mi immag­i­no tizio e caio incra­vat­tati al tavo­lo con l’aria con­dizion­a­ta, men­tre per­sone sono in mare… eh no, scen­dono e poi se ne par­la!

Il min­istro del­l’In­ter­no si accan­isce con­tro i 43 naufraghi a bor­do del­la Sea Watch, vit­time medi­atiche . (Ho guarda­to 11 minu­ti di con­feren­za stam­pa, non sono rius­ci­ta ad andare oltre).

Salvi­ni nel­la del­i­ca­ta gior­na­ta di ieri dice frasi come “pote­vano andare a Ibiza, tan­to ormai è sta­gione”, dà del­la sbruf­fon­cel­la alla sig.na Rack­ete e dice anche che quest’ultima non deve rompere le palle. Conosco almeno altri 100 modi per dire gli stes­si con­cetti i maniera dig­ni­tosa. 
Ricor­do che Salvi­ni, erede di Bossi, è un min­istro del­la Repub­bli­ca Ital­iana.

Che orrore.

Forse è arriva­to il momen­to di rego­la­mentare l’uso dei social media e di sanzionare i politi­ci che toc­cano alcu­ni squalli­di liv­el­li per­ché tan­to schi­fo det­to da per­sone delle isti­tuzioni non cre­do che qual­cuno se lo sarebbe mai immag­i­na­to.

Comunque.
Ogni giorno aziende ital­iane traslo­cano in Roma­nia, abbi­amo la mafia infil­tra­ta a tut­ti i liv­el­li, le autostrade a cui togliere le con­ces­sioni, la san­ità da rior­ga­niz­zare, dis­oc­cu­pati e molto altro.

I migranti fan­no molto como­do a per­sone che almeno non par­lano dei crit­i­ci e veri prob­le­mi del­la gente (anche ital­ianis­si­ma) e pos­sono fomentare malessere e pre­oc­cu­pazione.

Il fenom­e­no migra­to­rio va affronta­to nelle dovute sedi, in maniera seria.
Sul caso Sea Watch l’Europa ha per l’ennesima vol­ta volta­to le spalle ad Italia, accor­di ed esseri umani.

Noi ital­iani siamo meglio di quel­lo che ho sen­ti­to , la guer­ra tra ulti­mi è una sto­ria già vista.

Ciò che ha fat­to la Sea Watch è ille­gale? Ok. Ma fac­ciamo scen­dere quelle per­sone, poi si pren­der­an­no i dovu­ti provved­i­men­ti.

Anche entrare in una pro­pri­età pri­va­ta è ille­gale, ma se vedessi una per­sona in dif­fi­coltà all’interno di una casa scav­alcherei il can­cel­lo invaden­do la pro­pri­età, aiuterei la per­sona e aspet­terei che la gius­tizia facesse poi il suo cor­so.
Anche spac­care il vetro di un’auto al sole per sal­vare un cuc­ci­o­lo è illegale…per fare due esem­pi spic­ci­oli.

Io non so se sto ester­nan­do un pen­siero di destra o di sin­is­tra ( qui il par­ti­to non c’en­tra nul­la, ma tan­to c’en­tra il val­ore che diamo alla vita umana) dicen­do che mi sen­to male e in col­pa a sapere che 43 per­sone, con questo cal­do, sono anco­ra sul­la nave, ma è così sono sen­si­bile a tut­to ciò e Mi FA TUTTO SCHIFO e aggiun­go: mi sen­to dal­la parte GIUSTA!

Con­di­vi­di:
error0