ROMA, ASSOTUTELA DENUNCIA ATAC E COMUNE SU BUS ISRAELIANI

ROMA, ASSOTUTELA DENUNCIA ATAC E COMUNE SU BUS ISRAELIANI

26/06/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 801 volte!

Quel­lo che temeva­mo si è purtrop­po real­iz­za­to: i 70 pull­man israeliani noleg­giati da Atac, non sono mai sta­ti uti­liz­za­ti, né mes­si su stra­da. Davvero un bel­lo spre­co di denaro pub­bli­co, con­di­ta da una serie di incon­gruen­ze ammin­is­tra­tive che oggi stes­so la nos­tra asso­ci­azione ha por­ta­to alla atten­zione del­la Procu­ra del­la Repub­bli­ca, denun­cian­do il Comune di Roma e la munic­i­pal­iz­za­ta Atac. Ricor­diamo, infat­ti, che i bus, pre­si a noleg­gio dall’azienda di trasporto pub­bli­co capi­toli­no  dove­vano essere in stra­da mesi fa, ma non è sta­ta pos­si­bile la loro imma­tri­co­lazione, com­por­tan­do un dan­no eco­nom­i­co eco­nom­i­co e di immag­ine, di cui la sin­da­ca Rag­gi non vuole assumer­si la respon­s­abil­ità polit­i­ca. Un atteggia­men­to pre­sun­tu­oso e imbaraz­zante, quel­lo del­la pri­ma cit­tad­i­na di Roma, che con­tin­ua a pren­dere in giro i cit­ta­di­ni romani, ormai stanchi di una cap­i­tale allo sban­do”.

Così, in una nota, il pres­i­dente dell’associazione Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.