Pantelleria: recuperato pantesco persosi in mare con la nebbia

Pantelleria: recuperato pantesco persosi in mare con la nebbia

26/06/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1109 volte!

CAPITANERIA DI PORTO: SOCCORSO AD UN NATANTE ALLA DERIVA TRA LA FITTA NEBBIA DI PANTELLERIA

 

Durante la mat­ti­na­ta del 25 Giug­no, la motovedet­ta CP301 del­la Guardia Costiera di Pan­tel­le­ria, ha trat­to in sal­vo un natante pan­tesco con a bor­do una per­sona, rimas­ta alla deri­va a cir­ca 2 miglia a nord-est dell’Isola.

La seg­nalazione è giun­ta alla Sala Oper­a­ti­va da parte di un famil­iare pre­oc­cu­pa­to anche a causa del­la fit­tis­si­ma neb­bia che avvol­ge­va l’Isola.

La motovedet­ta di ricer­ca e soc­cor­so CP301 con quat­tro per­sone di equipag­gio, molla­va gli ormeg­gi alla ricer­ca dell’unità alla deri­va.

Gra­zie all’ausilio delle mod­erne stru­men­tazioni di bor­do e all’esperienza marinaresca per il cal­co­lo del­la cor­rente (che nel­la gior­na­ta del 25 era total­mente inver­sa alla direzione del ven­to) si rius­ci­va in breve tem­po a local­iz­zare nel­la neb­bia il natante, alla deri­va a causa di una avaria all’apparato propul­si­vo.

Giun­ti in por­to, si effet­tua­vano i dovu­ti con­trol­li doc­u­men­tali e delle attrez­za­ture di bor­do. Si rac­co­man­da sem­pre di pren­dere visione delle con­dizioni meteo marine pre­sen­ti e che si preve­dono pos­sano inter­es­sare il mare pan­tesco; allo stes­so modo è sem­pre oppor­tuno comu­ni­care ad un famil­iare e/o ami­co l’area e l’orario di usci­ta e rien­tro.

Con­di­vi­di:
error0