ITALIA, TISO(AMICO): “NON SIAMO UN PAESE PER BIMBI E RAGAZZI. INVESTIRE SU POLITICHE GIOVANILI”

ITALIA, TISO(AMICO): “NON SIAMO UN PAESE PER BIMBI E RAGAZZI. INVESTIRE SU POLITICHE GIOVANILI

21/06/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 634 volte!

Recen­te­mente l’Istat ha fotografa­to una situ­azione inequiv­o­ca­bile: l’Italia è un Paese dove i mor­ti super­a­no le nascite, con un trend inar­resta­bile. I numeri sono chio­di che reg­is­tra­no come nel 2015 le nascite sono state 485.780 men­tre 647.571 le mor­ti. Questo vuol dire che il sal­do nat­u­rale, cioè la dif­feren­za tra nati e mor­ti, è neg­a­ti­vo di 161.791 unità. Un divario così ampio non si reg­is­tra­va dal­la guer­ra mon­di­ale del ’15-’18. Dunque, siamo un Paese con meno bam­bi­ni, mamme più mature e cit­ta­di­ni più anziani: oltre 2 mil­ioni han­no super­a­to gli 85 anni. In sostan­za, l’Italia non è una nazione per gio­vani, sia quan­ti­ta­ti­va­mente che qual­i­ta­ti­va­mente. Una anal­isi spaven­tosa che un Paese già in crisi, che vive una con­giun­tu­ra eco­nom­i­co-finanziaria per nul­la felice. Per ques­ta ragione, si dovrebbe inve­stire tut­to sulle politiche gio­vanili, sulle famiglie, e invece siamo qui a giu­di­care provved­i­men­ti assis­ten­zial­is­ti­ci come quo­ta 100, che da soli non bas­tano a risoll­e­vare le sor­ti del nos­tro popo­lo”.

Così, in una nota, Roc­co Tiso, por­tav­oce di “Ami­co”, Forza Polit­i­ca “Asso­ciati in Movi­men­to Inizia­ti­va Comune.