ROMA, ASSOTUTELA: “RAGGI FA PROPAGANDA SU ELETTRICO MA TPL A PEZZI”

ROMA, ASSOTUTELA: “RAGGI FA PROPAGANDA SU ELETTRICO MA TPL A PEZZI

18/06/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 775 volte!

Vor­rem­mo capire se Vir­ginia sia diven­ta­ta respon­s­abile di qualche azien­da o fac­cia anco­ra la pri­ma cit­tad­i­na di Roma. Infat­ti, la vedi­amo annun­cia­re con enfasi e tri­on­fal­is­mo una riv­o­luzione del­la mobil­ità capi­toli­na: dai minibus elet­tri­ci in cen­tro stori­co al nuo­vo servizio di ricar­i­ca rap­i­da su richi­es­ta per le auto elet­triche. Una vera e pro­pria pro­pa­gan­da, quel­la del­la sin­da­ca del­la Cap­i­tale d’Italia, evi­den­te­mente per­pe­tra­ta per nascon­dere la pol­vere sot­to il tap­peto: se è vero, come è vero, che il trasporto pub­bli­co di Roma con­tin­ua a sfio­rare il bara­tro tra bus a fuo­co, stazioni metro chiuse, e servizi di mobil­ità da ter­zo mon­do. La Rag­gi, dunque, si sveg­li e dica ai romani come vuole imple­mentare il tpl cit­tadi­no. Ai suoi teatri­ni medi­ati­ci non crede ormai più nes­suno”.

Così, in una nota, il pres­i­dente dell’associazione Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.