La cultura del vino protagonista a Velletri dal 21 al 23 giugno con “Tutti giù in cantina” nella sede CREA Viticoltura Enologia

La cultura del vino protagonista a Velletri dal 21 al 23 giugno con “Tutti giù in cantina” nella sede CREA Viticoltura Enologia

17/06/2019 0 Di Fabio Ciarla

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 764 volte!

PREVISTI ALLINAUGURAZIONE L’ASSESSORE REGIONALE ALLAGRICOLTURA ENRICA ONORATI, L’AMBASCIATORE DELLA GEORGIA A ROMA KONSTANTINE SURGULADZE, IL SINDACO DI VELLETRI ORLANDO POCCI E RICCARDO VELASCO DIRETTORE CREA VITICOLTURA ENOLOGIA

OSPITI D’ECCEZIONE LUIGI MOIO E RICCARDO RICCI CURBASTRO, BANCO D’ASSAGGIO CON I GRANDI NOMI DELLENOLOGIA NAZIONALE, DEGUSTAZIONI GUIDATE, AMPIA E ATTREZZATA AREA FOOD, PASSEGGIATE SCIENTIFICHE IN VIGNETO, MUSICA, ARTE, VINARELLI E TANTO ALTRO

Atmos­fera inter­nazionale e delle gran­di occa­sioni quel­la pre­vista per l’inaugurazione di “Tut­ti giù in can­ti­na – Fes­ti­val del­la Cul­tura del Vino”, la quin­ta edi­zione del­la grande man­i­fes­tazione che vede il mon­do del vino pro­tag­o­nista a Vel­letri, in provin­cia di Roma, da ven­erdì 21 a domeni­ca 23 giug­no. La sede sarà anco­ra una vol­ta quel­la del CREA Viti­coltura Enolo­gia, orga­niz­za­tore dell’evento insieme all’associazione “Idee in Fer­men­to”, e vedrà pre­sen­ti all’inaugurazione di ven­erdì 21 alle ore 17 l’assessore regionale all’Agricoltura Enri­ca Ono­rati, l’Ambasciatore del­la Geor­gia a Roma Kon­stan­tine Sur­gu­ladze e il Sin­da­co di Vel­letri Orlan­do Poc­ci. A fare gli onori di casa sarà Ric­car­do Velas­co, Diret­tore Crea Viti­coltura Enolo­gia, che avrà il piacere e l’onore, durante la stes­sa gior­na­ta, di dare il ben­venu­to anche a due gran­di per­son­ag­gi del mon­do del vino come Lui­gi Moio, pro­fes­sore di Enolo­gia all’Università di Napoli e vice pres­i­dente OIV (nonché pro­dut­tore con l’azienda Quin­todec­i­mo), e Ric­car­do Ric­ci Cur­bas­tro, Pres­i­dente Fed­er­doc e pro­dut­tore in Fran­ci­a­cor­ta.

I tre giorni del­la man­i­fes­tazione, 21–22-23 giug­no, preve­dono un pro­gram­ma fit­tis­si­mo di appun­ta­men­ti ded­i­cati al vino e alla cul­tura che esprime. Innanz­i­tut­to si rin­no­va la vocazione inter­nazionale dell’evento con la parte­ci­pazione, come Paese straniero ospite, del­la Geor­gia con i suoi vini dalle orig­i­ni antichissime (all’apertura pre­vista una degus­tazione su invi­to per le autorità e gli ospi­ti isti­tuzion­ali). Rimane cen­trale poi il grande ban­co d’assaggio, gesti­to dai som­me­li­er del­la Fis­ar Roma e Castel­li Romani e aper­to tut­ti e tre i giorni dalle 17 alle 24, con oltre 200 etichette di tut­ta Italia da apprez­zare con la roda­ta for­mu­la del “cal­ice e tra­col­li­na”. Quest’anno ad arric­chire ulte­ri­or­mente l’offerta ci sarà la pos­si­bil­ità di degustare, con un cos­to a parte, anche vini iconi­ci come Sas­si­ca­ia e Tig­nanel­lo. Due invece le gran­di degus­tazioni gui­date, la pri­ma è quel­la che vede pro­tag­o­nisti i vini dell’azienda Ric­ci Cur­bas­tro, ven­erdì 21 giug­no alle ore 22, men­tre la sec­on­da è fis­sa­ta per saba­to 22 giug­no alle ore 19:30 e pre­mierà gli sforzi fat­ti sul ter­ri­to­rio di Vel­letri dall’azienda Omi­na Romana, che porterà in degus­tazione 4 annate di tre delle sue migliori etichette per un viag­gio a ritroso nel tem­po davvero uni­co. Lui­gi Moio si rac­con­terà, e pre­sen­terà il libro che l’ha reso cele­bre in Italia e non solo, ven­erdì 21 alle ore 20:30 insieme a Ric­car­do Velas­co. Saba­to 22 giug­no sarà anche la vol­ta dell’approfondimento stori­co con l’intervento dell’archeologo Mario Mineo, Diret­tore coor­di­na­tore del Museo delle Civiltà e Museo del­la Preis­to­ria ed Etno­grafia “Lui­gi Pig­ori­ni” di Roma, e del­la buona musi­ca, con il live di Sara Jane Cec­ca­rel­li (can­tante ita­lo-canadese dal reper­to­rio molto ampio), sen­za dimen­ti­care il sem­pre più apprez­za­to abbina­men­to sigari e vino. Domeni­ca aper­tu­ra con le nuove gen­er­azioni, ovvero pre­mi­azione del con­cor­so “Dall’Uva al Vino” ded­i­ca­to agli iscrit­ti delle scuole pri­marie di Vel­letri, il dis­eg­no vinci­tore diven­terà il sim­bo­lo grafi­co dei tick­et dell’edizione 2020 (come quel­lo del 2019 è del vinci­tore del­lo scor­so anno, Fed­eri­co Pelac­ci). Poi spazio alla natu­ra, con la visi­ta gui­da­ta all’Orto Botan­i­co, e alle tradizioni, con lo stu­dio del­la mul­ti­fun­zion­al­ità del vimi­ni. Sen­za dimen­ti­care la salute, gra­zie all’intervento di Luciano Rutigliano, pres­i­dente Avis Comu­nale Vel­letri. Infine sol­i­da­ri­età, con un’asta di ben­e­fi­cien­za, e un appun­ta­men­to affasci­nante che ten­terà di unire le sug­ges­tioni dei gran­di pro­fu­mi a quelle di vini pre­giati. Durante la man­i­fes­tazione non mancher­an­no poi le passeg­giate sci­en­ti­fiche in vigna e, all’ombra degli alberi del­lo splen­di­do par­co del­la stor­i­ca Can­ti­na Sper­i­men­tale, e già Regio Vivaio, una attrez­za­ta e ric­ca Area Food con le preparazioni de La Bom­boniera del Pani­no, Prodot­ti Uni­ci, Il Bargel­lo e Il Caf­fè del Car­di­nale (nel cui spazio si ter­rà, domeni­ca sera, un momen­to ded­i­ca­to alla pro­duzione dal vivo dei famosi cel­lit­ti).

L’arte sarà anco­ra una parte impor­tante dell’evento gra­zie all’installazione dell’Associazione “Man­acub­ba” e all’estemporanea de “I Vinarel­li”, entram­bi stori­ci part­ner dell’evento.

La man­i­fes­tazione, come sem­pre è sta­to, sarà ad ingres­so gra­tu­ito, chi vuole potrà acquistare in loco il tick­et degus­tazioni con tra­col­li­na e cal­ice tramite un con­trib­u­to di 10 euro men­tre gli even­ti a numero chiu­so (degus­tazioni gui­date Ric­ci Cur­bas­tro e Omi­na Romana, abbina­men­to sigari & vino e viag­gio sen­so­ri­ale pro­fu­mi & vino) preve­dono un con­trib­u­to a parte e devono essere ris­er­vati online nel­la sezione PRENOTAZIONI del sito www.ideeinfermento.it.

Tut­ti giù in can­ti­na con­tin­ua dunque a crescere, quest’anno ha ottenu­to tra l’altro il Patrocinio del Min­is­tero delle Politiche Agri­cole, Fore­stali e del Tur­is­mo (Mipaaft), dell’Ambasciata di Geor­gia a Roma, del­la Regione Lazio, del Comune di Ardea e ovvi­a­mente del Comune di Vel­letri. Con­fer­mate anche le col­lab­o­razioni di alto liv­el­lo con la sezione Lazio-Umbria di Assoenolo­gi (Aeei), con i som­me­li­er del­la Del­egazione Fis­ar Roma e Castel­li Romani e con l’AVIS Vel­letri.

Un suc­ces­so sostenu­to in par­ti­co­lare dal Comune di Vel­letri, che ha riconosci­u­to la valid­ità del prog­et­to por­ta­to avan­ti ormai da cinque anni quale volano per la pro­mozione del­la cit­tà e delle pro­duzioni locali, e dal­la Ban­ca Popo­lare del Lazio in qual­ità di prin­ci­pale spon­sor pri­va­to.

Per infor­mazioni si può vis­itare il sito www.ideeinfermento.it o la Pag­i­na Face­book “Tut­ti giù in can­ti­na”, oppure scri­vere a info@ideeinfermento.it.