CANILI, RIVOLUZIONE ANIMALISTA: “RAGGI E M5S SCAPPANO DAL CONFRONTO”

CANILI, RIVOLUZIONE ANIMALISTA: “RAGGI E M5S SCAPPANO DAL CONFRONTO

06/06/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 534 volte!

“Sarebbe potu­ta essere una grande oppor­tu­nità per fare il pun­to sul­lo sta­to di degra­do e ille­gal­ità dei canili di Roma Cap­i­tale, invece il con­siglio stra­or­di­nario di mart­edì scor­so si è riv­e­la­to un totale fal-limen­to a causa del­la fuga dal con­fron­to da parte del­la mag­gio­ran­za del Movi­men­to 5 Stelle. I gril­li-ni, infat­ti, han­no più volte rin­vi­a­to e tira­to per le lunghe l’assise assem­bleare, dan­do un seg­nale poli-tico chiaro e net­to: Rag­gi e com­pa­ny non sono in gra­do di affrontare e risol­vere le crit­ic­ità che atta-nagliano i canili e i gat­tili comu­nali. In par­ti­co­lare, le prob­lem­atiche rel­a­tive ai con­trol­li san­i­tari e alla ges­tione degli ani­mali malati e infet­tivi, tut­to­ra irrisolte e che potreb­bero avere pesan­ti effet­ti igieni-co-san­i­tari all’interno delle strut­ture. Stig­ma­tizzi­amo, dunque, il com­por­ta­men­to inco­er­ente e sfug-gente del­la sin­da­ca di Roma e del­la mag­gio­ran­za pen­tastel­la­ta, che han­no dimostra­to man­can­za di rispet­to isti­tuzionale e una inef­fi­cien­za ammin­is­tra­ti­va, che potreb­bero avere con­seguen­ze nefaste sui cani e sui feli­ni dei canili comu­nali”. Così, in una nota, il seg­re­tario nazionale del par­ti­to Riv­o­luzione Ani­mal­ista, Gabriel­la Cara­man­i­ca.