UE, TISO(AMICO): “PREOCCUPANO POLITICHE ECONOMICHE DELL’ITALIA”

UE, TISO(AMICO): “PREOCCUPANO POLITICHE ECONOMICHE DELLITALIA

05/06/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 465 volte!

Con­tinuiamo a seguire con pre­oc­cu­pazione la taran­tel­la sul­la pro­ce­du­ra di infrazione dell’Unione Euro­pea nei con­fron­ti dell’Italia, sino­ra minac­cia­ta ma non anco­ra (for­tu­nata­mente) appli­ca­ta. In queste ore il com­mis­sario europeo al Bilan­cio, Guen­ther Oet­tinger, ha avver­ti­to che Brux­elles potrebbe avviar­la a causa del dis­a­van­zo ecces­si­vo nei con­fron­ti del­l’I­talia. Con­sigliamo al min­istro Salvi­ni di pren­dere sul serio una ques­tione che avrebbe riper­cus­sioni neg­a­tive per il nos­tro paese, anziché sparare sem­pre a zero con­tro i buro­crati europei. Sino­ra il gov­er­no gialloverde non è sta­to in gra­do in met­tere in cam­po politiche eco­nomiche inci­sive ed equi­li­brate: l’Unione Euro­pea non può essere con­sid­er­a­to un sem­plice ban­co­mat da cui sfruttare fon­di e ban­di. Ma ci sono anche delle regole che, nolente o volente, devono essere rispet­tate. Il min­istro Salvi­ni, il col­le­ga Di Maio e il pre­mier Con­te sono i pri­mi che dovreb­bero capir­lo”.

Così, in una nota, Roc­co Tiso, por­tav­oce di “Ami­co”, Forza Polit­i­ca “Asso­ciati in Movi­men­to Inizia­ti­va Comune.