Latina: petizione popolare per l’istituzione di un Commissariato di Polizia

Latina: petizione popolare per l’istituzione di un Commissariato di Polizia

20/05/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 212 volte!

La petizione popolare per l’istituzione di un Commissariato di Polizia, sottoscritta dai cittadini di Latina verrà consegnata direttamente al Ministro Salvini

Elvio Vul­cano, coor­di­na­tore nazionale per le comu­ni­cazioni del sin­da­ca­to di Polizia LeS (Lib­ertà e Sicurez­za Polizia di Sta­to), e Anto­nio Bot­toni, respon­s­abile provin­ciale dell’associazione Cod­i­ci di Lati­na, rilan­ciano la rac­col­ta di firme, già in atto da tem­po, per l’istituzione di un com­mis­sari­a­to di pub­bli­ca sicurez­za nei quartieri Nuo­va Lati­na (Q4) e Nascosa (Q5).

Da tem­po – affer­ma Vul­cano – sti­amo soste­nen­do l’iniziativa popo­lare di isti­tuire un Com­mis­sari­a­to di Polizia nel ter­ri­to­rio di Lati­na. Rius­cire ad ottenere un Com­mis­sari­a­to di Polizia nei quartieri di Nuo­va Lati­na e Nascosa, meglio conosciu­ti come Quartieri q4 e q5, miglior­erebbe la sicurez­za non solo nei due popolosi quartieri dove risiedono oltre 35.000 cit­ta­di­ni, ma in tut­to il ter­ri­to­rio di Lati­na, liberan­do delle forze di polizia, oggi costrette a vig­i­lare su un ter­ri­to­rio sem­pre più popo­la­to. Rite­ni­amo che l’aumento demografi­co di ques­ta splen­di­da cit­tà meri­ta una Ques­tu­ra di liv­el­lo supe­ri­ore”. 

La nos­tra idea”, pros­egue Vul­cano, “è che, con la creazione di un Com­mis­sari­a­to di P.S. e non di un sem­plice pos­to di polizia, che può essere chiu­so da un momen­to all’altro, si pos­sa con­cretiz­zare una migliore vig­i­lan­za del ter­ri­to­rio costiero che va da Net­tuno a Sabau­dia, men­tre il per­son­ale del­la Ques­tu­ra, soll­e­va­to da ques­ta incomben­za, potrebbe garan­tire un miglior con­trol­lo di un ter­ri­to­rio meno vas­to.

A sosteg­no dell’iniziativa“ aggiunge Vul­cano, “pos­si­amo annover­are anche il sosteg­no impor­tante dell’Associazione Anti­mafia inti­to­la­ta al giu­dice Antoni­no Capon­net­to, rap­p­re­sen­ta­ta da Elvio Di Cesare, che già da tem­po ha pre­sen­ta­to un prog­et­to in questo sen­so al Min­is­tero dell’Interno”.

Sec­on­do Bot­toni, che da anni denun­cia le manchev­olezze ter­ri­to­ri­ali, “le crit­ic­ità che pre­sen­tano i due quartieri sono tali da dover allar­mare qualunque per­sona di buon sen­so. Oltre ai fur­ti in appar­ta­men­to ed ai fre­quen­ti scip­pi, gli eser­cizi com­mer­ciali sono par­ti­co­lar­mente pre­si di mira, tan­to che i loro tito­lari da anni non riescono a trovare pace e la tran­quil­lità viene con­sid­er­a­ta una par­ti­ta ormai per­sa”.

Tra l’altro Bot­toni, alcu­ni anni fa, fu anche prop­ug­na­tore di una analo­ga rac­col­ta di sot­to­scrizioni che, tut­tavia, non tro­vò adegua­ta atten­zione da parte di col­oro a cui, all’epoca, esse ven­nero con­seg­nate. Vul­cano e Bot­toni, pro­mo­tori del­la rac­col­ta di firme, antic­i­pano che ora le stesse saran­no affi­date al Con­sigliere Regionale del­la Lega Ange­lo Tripo­di, il quale ha dato la pro­pria entu­si­as­ti­ca ade­sione all’iniziativa, con l’impegno di con­seg­nare le firme al Min­istro dell’Interno, al quale rap­p­re­sen­terà la pre­caria situ­azione del­la sicurez­za di tut­ti i cit­ta­di­ni che abi­tano in quel­la impor­tante parte del comune di Lati­na e dei ben­efi­ci che potran­no trarne tutte le Forze dell’Ordine, in ter­mi­ni di più cap­il­lare con­trol­lo dell’intero ter­ri­to­rio.

Ugl-LeS  (Lib­ertà e Sicurez­za Polizia di Sta­to) Seg­rete­ria Nazionale

 
Con­di­vi­di:
error0