Pantelleria: dal 15 giugno voli diretti da Genova

Pantelleria: dal 15 giugno voli diretti da Genova

17/05/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 779 volte!

Da saba­to 15 giug­no Volotea col­legherà Gen­o­va a Pan­tel­le­ria una vol­ta a set­ti­mana. Un servizio sper­i­men­tale per il momen­to lim­i­ta­to ai soli mesi estivi che ter­min­erà il 14 set­tem­bre ma che sta­bilisce per la pri­ma vol­ta un col­lega­men­to diret­to, sen­za scali, tra il capolu­o­go lig­ure e l’iso­la del canale di Sicil­ia, una delle mete più affasci­nan­ti del tur­is­mo mediter­ra­neo che pre­sen­ta alcune analo­gie con un’ec­cel­len­za del ter­ri­to­rio lig­ure, le Cinque Terre.

            La con­feren­za stam­pa di pre­sen­tazione del nuo­vo volo si è tenu­ta a Gen­o­va nel­la sala del­la Trasparen­za a Palaz­zo del­la Regione. Sono inter­venu­ti Vale­ria Rebasti, Coun­try Man­ag­er Italia Volotea; l’asses­sore al tur­is­mo del­la Regione Lig­uria Gian­ni Berri­no che ha rimar­ca­to la profi­cua col­lab­o­razione tra il par­co delle Cinque Terre e il par­co di Pan­tel­le­ria che è uno dei luoghi di sog­no del Mediter­ra­neo; Anto­nio Par­rinel­lo, diret­tore del Par­co Nazionale di Pan­tel­le­ria, che ha par­la­to dell’ideazione di un brand dei pas­si­ti nei parchi, asso­cian­do pas­si­to di Pan­tel­le­ria, Sci­ac­chetrà delle Cinque Terre e l’Aleati­co del­l’El­ba, con una col­lab­o­razione che coin­volge anche il Par­co del­l’Arcipela­go Toscano, che potrebbe già essere pre­sen­ta­to al Vini­taly del­l’an­no prossi­mo. “Le tante simil­i­tu­di­ni con il Par­co delle Cinque Terre han­no avvi­a­to una sin­er­gia spon­tanea – ha det­to Par­rinel­lo — migli­a­ia di chilometri di muret­ti a sec­co, colti­vazione “eroica” del­la vite, pro­duzione di pas­si­to pre­gia­to, sen­tieris­ti­ca tra il mare e i vigneti che fa entrare nel cuore di un pae­sag­gio agri­co­lo model­la­to in mil­len­ni di lavoro: i parchi nazion­ali delle Cinque Terre e di Pan­tel­le­ria han­no tut­to questo in comune e, ora, un’at­tiv­ità di pro­mozione con­giun­ta che pun­ta a creare una sin­er­gia tra i due ter­ri­tori e ad attrarre il tur­ista inter­es­sato a espe­rien­za a tema in tut­ta l’area mediter­ranea”.

               Il pri­mo frut­to del­la col­lab­o­razione è sta­to il lavoro di stan­dard­iz­zazione del­la sen­tieris­ti­ca del­l’iso­la, cura­to dal Cai su richi­es­ta del Par­co delle Cinque Terre. “La manuten­zione dei sen­tieri nel Par­co lig­ure — spie­ga Mau­r­izio Cat­tani, spezzi­no, mem­bro del Con­siglio nazionale dei Cai — gra­zie anche alla con­ven­zione con Regione Lig­uria ha for­ni­to nel tem­po al Cai Lig­uria il know how otti­male per oper­are in una realtà come quel­la di Pan­tel­le­ria, che ave­va già nat­u­ral­mente molti sen­tieri di grande bellez­za, ma che ave­vano bisog­no di essere col­le­gati meglio tra loro e di essere adeguati agli stan­dard riconosciu­ti da tut­ti. Prog­ettare una nuo­va rete di sen­tieri su un ter­ri­to­rio “vergine”, per così dire, è sta­to bel­lis­si­mo. La nos­tra attiv­ità ha desta­to grande inter­esse: è sta­ta cre­a­ta una sezione Cai del­l’iso­la che con­ta già un centi­naio di soci e che si occu­perà del­la manuten­zione e del­la ric­og­nizione. Come per le Cinque Terre, cura dei sen­tieri e cura ambi­en­tale sono stret­ta­mente intrec­ciate e van­no di pari pas­so con un tur­is­mo intel­li­gente, atti­vo ed espe­rien­ziale. È in preparazione una car­ta det­tagli­a­ta del­la rete escur­sion­is­ti­ca di tut­tal’iso­la”.

            A pre­sentare alla stam­pa le mer­av­iglie di Pan­tel­le­ria sono sta­ti Fabio Casano, diret­tore del Con­sorzio Tur­is­ti­co Iso­la di Pan­tel­le­ria oper­a­tore incom­ing, e Antoni­et­ta Valen­za Vivere Pan­tel­le­ria, Tour Oper­a­tor. Il tur­is­mo ter­male con i fenomeni di vul­canes­i­mo sec­on­dario fan­no di Pan­tel­le­ria una spa a cielo aper­to; le aree arche­o­logiche con i reper­ti risalen­ti all’epoca dei Sesi, uni­ci al mon­do e i siti di epoca puni­ca-romana; 120 km di per­cor­si trekking tra mac­chia mediter­ranea e mare; i per­cor­si di moun­tain bike che dal 13 al 20 luglio rac­coglierà tut­ti gli appas­sion­ati in una gran­dis­si­mo raduno nazionale; i pae­sag­gi ter­raz­za­ti, espres­sione del lavoro costante dell’uomo che han­no por­ta­to ad ottenere ben due riconosci­men­ti Unesco, la vite ad alberel­lo e i muret­ti a sec­chi; i sapori dei prodot­ti del­la tradizioni; sono tut­ti ele­men­ti che il Par­co Nazionale di Pan­tel­le­ria sta strut­turan­do e orga­niz­zan­do per pro­muo­vere un’esperienza di viag­gio all’insegna del tur­is­mo sosteni­bile, incar­di­na­ta nell’ambito del­la con­ti­nu­ità tur­is­ti­ca con il Par­co delle Cinque Terre.

Con­di­vi­di:
error0