Lazio: nasce il Sistema Informativo Unico Screening Neonatali

Lazio: nasce il Sistema Informativo Unico Screening Neonatali

16/05/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 583 volte!

SANITA’: D’AMATO, ‘NASCE IL SISTEMA INFORMATIVO UNICO SCREENING NEONATALI

NEL 2018 NEL LAZIO CIRCA 45 MILA NUOVI NATI

 

La Regione Lazio ha isti­tu­ito con un decre­to del Com­mis­sario ad acta il nuo­vo sis­tema infor­ma­ti­vo uni­co regionale degli Screen­ing Neona­tali audi­o­logi­co, meta­bol­i­co este­so e oftal­mo­logi­co. Siamo tra le prime Regioni in Italia a dotar­ci di un sis­tema uni­co infor­ma­tiz­za­to che ci per­me­t­terà di ril­e­vare, acquisire e gestire i dati del per­cor­so sug­li screen­ing neona­tali”.

Lo annun­cia l’Assessore alla San­ità e l’Integrazione Sociosan­i­taria del­la Regione Lazio, Alessio D’Amato.

La nuo­va piattafor­ma adot­terà un applica­ti­vo web-based che per­me­t­terà di rac­cogliere tut­ti i dati a liv­el­lo regionale del per­cor­so sug­li screen­ing neona­tali. Sono in cor­so le attiv­ità for­ma­tive per il per­son­ale pro­pe­deu­tiche all’utilizzo del­la piattafor­ma.

Si trat­ta di un pas­so in avan­ti molto impor­tante – ha con­clu­so D’Amato – Le nuove tec­nolo­gie ci per­me­t­tono di rac­cogliere e uti­liz­zare i dati con mag­giore veloc­ità e pre­ci­sione e questo miglio­ra la qual­ità ed il liv­el­lo di assis­ten­za offer­to ai cit­ta­di­ni e di pre­ven­zione delle malat­tie. Nel 2018 nel Lazio sono nati cir­ca 45 mila bam­bi­ni e avere a dis­po­sizione un sis­tema infor­ma­tiz­za­to uni­co ci per­me­t­terà di seguire al meglio i bam­bi­ni a ris­chio di patolo­gia, met­ten­do in col­lega­men­to tutte le strut­ture che lavo­ra­no nel­la rete degli screen­ing neona­tali”.

Con­di­vi­di:
error0