Pantelleria, il vicesindaco Caldo ha firmato ieri il Protocollo sugli Stretti d’Europa

Pantelleria, il vicesindaco Caldo ha firmato ieri il Protocollo sugli Stretti d’Europa

15/05/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 109 volte!

Ieri il Comune di Pan­tel­le­ria, rap­p­re­sen­ta­to dal Vicesin­da­co Mau­r­izio Cal­do, ha fir­ma­to a Boulogne-sur-Mer il Pro­to­col­lo di Inte­sa sulle Inizia­tive degli Stret­ti d’Europa.
L’European Straits Ini­tia­tive (ESI) è una coop­er­azione mul­ti­lat­erale lan­ci­a­ta nel 2009 dal Con­siglio del­la con­tea di Pas-de-Calais (Fran­cia) e dal Kent Coun­ty Coun­cil (Reg­no Uni­to), i part­ner prin­ci­pali sulle rive del­lo Stret­to di Dover.

L’ESI ora riu­nisce 11 stret­ti, tra cui quel­lo di Sicil­ia di cui Pan­telleria è rap­p­re­sen­tante, e 24 part­ner prove­ni­en­ti da Alba­nia, Bel­gio, Dan­i­mar­ca, Esto­nia, Fin­lan­dia, Fran­cia, Ger­ma­nia, Gre­cia, Italia, Maroc­co, Spagna, Svezia e Reg­no Uni­to.
Scopo di questo Pro­to­col­lo è far riconoscere le speci­ficità ed i prob­le­mi degli Stret­ti nelle politiche nazion­ali ed Europee, favorire la con­di­vi­sione delle espe­rien­ze e la mes­sa in opera di azione e prog­et­ti comu­ni, con­di­videre le infor­mazioni sulle ques­tioni rel­a­tive ad ogni Stret­to su base Euro­pea, al fine di elab­o­rare una comune conoscen­za.

Con­di­vi­di:
error0