Anzio, botta e risposta tra la Giannino (Pd) e il Sindaco De Angelis sulla sicurezza

Anzio, botta e risposta tra la Giannino (Pd) e il Sindaco De Angelis sulla sicurezza

15/05/2019 1 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1654 volte!

La consigliera comunale Pd  Lina Giannino ha attaccato il Sindaco De Angelis di Anzio sul tema sicurezza durante il Consiglio Comunale del 13 maggio

Un Sin­da­co che non inter­viene su quartieri degra­dati come lo Zodi­a­co, il Cara­coll e su un ter­ri­to­rio dequal­i­fi­ca­to sot­to tut­ti gli aspet­ti. Un sin­da­co che non ascol­ta una parte dell’opposizione, solo per­ché non appog­gia il suo modo di gestire la cosa pub­bli­ca non è il sin­da­co di tut­ta la cit­tà.

Ave­vo chiesto al pri­mo cit­tadi­no di esprimer­si in mer­i­to alla sicurez­za del­la cit­tà, anche alla luce dei recen­ti fat­ti di van­dal­is­mo, e in con­siglio ho ripor­ta­to la dis­cus­sione su tale emer­genza – spie­ga la con­sigliera di oppo­sizione – Per ren­dere più facile la rispos­ta ho elen­ca­to al sin­da­co, in modo pre­ciso e pun­tuale, tut­ti i pun­ti che lui stes­so ave­va enun­ci­a­to nel suo pro­gram­ma elet­torale in tema di sicurez­za“.

La Gian­ni­no ave­va chiesto ’isti­tuzione di un asses­so­ra­to alla sicurez­za, un rac­cor­do fra le forze dell’ordine, un tavo­lo di con­fron­to con i comi­tati di quartiere, l’installazione di tele­camere sul ter­ri­to­rio, ma le richi­este non sono state accolte.

Con mio grande stu­pore, però, il sin­da­co ha rispos­to in modo sec­ca­to che avrebbe rispos­to per iscrit­to vista la com­p­lessità del­la tem­at­i­ca. Solo per­ché l’interrogazione proveni­va dal­la parte del Pd a lui poco sim­pat­i­ca.  Ma come? Un sin­da­co non sa cosa rispon­dere ai suoi cit­ta­di­ni in mer­i­to alla sicurez­za? Un sin­da­co non ricor­da nem­meno cosa ha scrit­to in cam­pagna elet­torale per acca­parrar­si i voti? Un sin­da­co che non rispon­derà mai, così come non ha rispos­to per iscrit­to alle domande poste sem­pre dal­la scrivente sui lavori del­l’ex com­mis­sari­a­to e sul­la situ­azione di ine­leg­gi­bil­ità o meno di tut­ti i con­siglieri alla data dell’11 giug­no. Un sin­da­co che non si accer­ta del­la fun­zion­al­ità di tele­camere instal­late, pagate e mai entrate in fun­zione“.

Sicurezza del territorio. La replica del Sindaco di Anzio, Candido De Angelis: “Istituito il Tavolo della Sicurezza, stanziati 600.000 euro per lo Zodiaco e le risorse necessarie per il sistema di videosorveglianza. Il buon lavoro avviato è sotto gli occhi di tutti”   

Sono in car­i­ca da meno di in anno e l’enorme lavoro svolto, al servizio dei cit­ta­di­ni, del quale rispon­do in pri­ma per­sona, è sot­to gli occhi di tut­ti a com­in­cia­re dal­l’ap­provazione del Bilan­cio di pre­vi­sione, avvenu­ta lo scor­so mese di dicem­bre. Sul tema del­la sicurez­za, con la del­e­ga comu­nale in capo al sot­to­scrit­to, insieme al Diri­gente del Com­mis­sari­a­to, dott.ssa Adele Picariel­lo, a Vil­la Corsi­ni Sarsi­na, è sta­to isti­tu­ito il tavo­lo oper­a­ti­vo con tutte le Forze del­l’Or­dine che, la scor­sa set­ti­mana, si è riu­ni­to due volte per affrontare le prob­lem­atiche del nos­tro ter­ri­to­rio. Per il Quartiere Zodi­a­co, nel­l’ul­ti­mo Bilan­cio, abbi­amo stanzi­a­to 600.000 euro, per effet­tuare tut­ta una serie di inter­ven­ti a tutela del­la sicurez­za dei res­i­den­ti di Lavinio Stazione. E’ in cor­so la definizione di un prog­et­to com­p­lessi­vo per la videosorveg­lian­za ed il con­trol­lo del nos­tro ter­ri­to­rio, con par­ti­co­lare atten­zione a tut­ti i siti sen­si­bili ed impor­tan­ti del­la Cit­tà. Nei prossi­mi mesi, con il nuo­vo servizio a led del­la pub­bli­ca illu­mi­nazione, la cit­tà sarà mag­gior­mente illu­mi­na­ta ed in diverse zone saran­no real­iz­za­ti nuovi impianti”.

E’ la repli­ca del Sin­da­co di Anzio, Can­di­do De Ange­lis, alle dichiarazioni del Con­sigliere Comu­nale, Lina Gian­ni­no.

Non è oppor­tuno, in questo frangente,- pros­egue il Sin­da­co De Ange­lis —  fare il lun­go elen­co delle cose fat­te e delle cer­ti­fi­cazioni ambi­en­tali, ogget­tive, che vedono la nos­tra Cit­tà mod­el­lo di buon gov­er­no nel­la Regione Lazio. Invi­to il Con­sigliere Gian­ni­no, che ricor­do in Forza Italia e molto atti­va in pas­sato con il cen­trode­stra, elet­ta in Con­siglio con il Pd, gra­zie alle dimis­sioni del can­dida­to Sin­da­co, Gio­van­ni Del Giac­cio, a com­por­ta­men­ti meno arro­gan­ti e più rispet­tosi del ruo­lo isti­tuzionale che, per la pri­ma vol­ta, si tro­va a rico­prire. La invi­to a stu­di­are, — con­clude il Sin­da­co di Anzio — pren­den­do  esem­pio dal suo Capogrup­po Mar­ra­ci­no che, in Con­siglio Comu­nale, si è resa pro­tag­o­nista di un inter­ven­to, sep­pur criti­co, sul Ren­di­con­to di Bilan­cio, di alto pro­fi­lo politi­co e tec­ni­co. Non è mai trop­po tar­di per impara­re qual­cosa”.                         

Con­di­vi­di:
error0