ROMA, ASSOTUTELA AL FIANCO DEGLI URTISTI: “COMUNE APPLICHI NORMATIVA REGIONALE”

ROMA, ASSOTUTELA AL FIANCO DEGLI URTISTI: “COMUNE APPLICHI NORMATIVA REGIONALE

14/05/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 237 volte!

Con­tinuiamo a rep­utare illogi­co e fuori luo­go l’atteggiamento del Comune di Roma nei con­fron­ti del­la cat­e­go­ria degli ambu­lan­ti, e in par­ti­co­lar modo degli urtisti. Un com­par­to stori­co oggi a ris­chio, con con­seguente mes­sa in peri­co­lo di centi­na­ia di posti di lavoro, a causa del Campi­doglio grilli­no indif­fer­ente davan­ti ai moni­ti delle par­ti sociali e delle asso­ci­azioni, ma anche del­la nor­ma­ti­va regionale che – lo ricor­diamo — con­cede il riconosci­men­to delle attiv­ità storiche svolte dai cosid­det­ti urtisti, che oper­a­no su area pub­bli­ca, anche di pre­gio e tur­is­ti­ca, da almeno cinquant’anni: una dis­po­sizione regionale impor­tante – pas­sa­ta attra­ver­so un emen­da­men­to al Col­le­ga­to di Bilan­cio por­ta­to in aula in autun­no dal con­sigliere regionale Enri­co Cav­al­lari e vota­to a grande mag­gio­ran­za alla Pisana -, che la sin­da­ca Rag­gi e il Comune di Roma non pos­sono dis­ap­pli­care e che per­me­t­terebbe così di sal­vare l’attività degli urtisti capi­toli­ni. Come asso­ci­azione che difende i dirit­ti dei cit­ta­di­ni romani, dunque, chiedi­amo alla ammin­is­trazione gril­li­na di uscire dal tor­pore isti­tuzionale e riaprire imme­di­ata­mente un tavo­lo ad hoc che affron­ti e risol­va defin­i­ti­va­mente il del­i­ca­to des­ti­no degli urtisti. Non c’è più tem­po da perdere”.

Così, in una nota, il pres­i­dente nazionale dell’associazione Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to, già can­dida­to sin­da­co del Comune di Roma