Puglia, Maglie: dal 1 al 5 agosto c’è il Mercatino del Gusto

Puglia, Maglie: dal 1 al 5 agosto c’è il Mercatino del Gusto

14/05/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 483 volte!

Vent’anni di cultura enogastronomica pugliese  ecco il Mercatino del Gusto di Maglie, nel Salento

Un chilometro di gusto per raccontare la Puglia, con gli angoli dedicati al cibo di strada, i laboratori di educazione alimentare e sensoriale, le degustazioni guidate, le cene in villa, gli happy hour, le proiezioni di film e documentari a tema, le presentazioni di libri, i momenti dedicati alla musica e alla cultura. 

Rac­con­tare la Puglia attra­ver­so il suo scon­fi­na­to pat­ri­mo­nio enogas­tro­nom­i­co: è la sfi­da del Mer­cati­no del Gus­to, che da vent’anni si impeg­na a far vivere a tur­isti, curiosi, winelovers e gourmet tutte le sfac­cettature di una regione gen­erosa, carat­ter­iz­za­ta da una bio­di­ver­sità stra­or­di­nar­ia e attra­ver­sa­ta da cul­ture diverse, ognuna con la pro­pria ric­chez­za, la pro­pria iden­tità, i pro­pri sapori.

 Il Mer­cati­no del Gus­to, l’evento più “buono” e più affol­la­to dell’estate pugliese, atti­ra ogni anno migli­a­ia di tur­isti prove­ni­en­ti da tut­ta Italia e dall’Europa, in quel di Maglie, ele­gante cit­tad­i­na del Salen­to. Da vent’anni, dunque, pro­muove la cul­tura enogas­tro­nom­i­ca pugliese tan­to da diventare una case his­to­ry stu­di­a­ta e imi­ta­ta in tut­ta la Puglia, e non solo. Non una sagra, non una sem­plice rasseg­na enogas­tro­nom­i­ca, il Mer­cati­no del Gus­to è una ker­messe sociale, eco­nom­i­ca e cul­tur­ale che in due decen­ni di vita, gra­zie alla felice intu­izione del medico-gas­tronomo pugliese Michele Bruno e del gior­nal­ista e “dis­eg­na­tore di idee” lom­bar­do Gia­co­mo Mojoli, ha con­tribuito a costru­ire per la Puglia rep­utazione di luo­go in cui non solo il gus­to, ma anche la cul­tura e la sto­ria delle pro­duzioni conoscono la loro mas­si­ma val­oriz­zazione. 

Non a caso è pro­prio “Rep­utazione” il tema del Mer­cati­no del Gus­to 2019, negli altri anni con­cen­tratosi su argo­men­ti come “Cura”, “Bellez­za”, “Barat­to delle idee e delle espe­rien­ze”, solo per citare alcune delle pas­sate occa­sioni di con­fron­to. 

Appun­ta­men­to a Maglie, in provin­cia di Lec­ce, dall’1 al 5 agos­to 2019, con un intero chilometro di gus­to lun­go il quale oltre cen­to selezion­atis­si­mi arti­giani pugliesi non si lim­it­er­an­no a vendere le loro pro­duzioni: il Mer­cati­no è infat­ti il luo­go in cui il cibo, il vino, la bir­ra e il resto cos­ti­tu­is­cono sedu­cente pretesto per ascoltare, impara­re, osser­vare, riflet­tere, con­di­videre, con­frontar­si e vis­itare la Puglia. Al Mer­cati­no del Gus­to di Maglie, infat­ti, il pri­ma­to di aver cre­du­to all’importanza di un for­mat che, nel garan­tire il gius­to spazio al pala­to tout court, ha pun­ta­to fin da subito su temi come lo street food e i micro-bir­ri­fi­ci arti­gianali e sull’abbinamento del gus­to alla gioia degli occhi e dell’udito gra­zie alla musi­ca, alla dan­za, al teatro. 

Negli angoli più bel­li di Maglie, con le Piazze tem­atiche seg­nalate dalle tradizion­ali lumi­nar­ie salen­tine — la Pas­ta, la Piz­za, i Sapori del­la Mur­gia, il Gol­fo Jon­i­co, il Salen­to, il Gargano, le Carni alla brace, i Legu­mi e gli Ortag­gi, il Pesce frit­to e crudo, i Cook­ing Show —  si potran­no dunque apprez­zare gli angoli ded­i­cati al cibo di stra­da, i lab­o­ra­tori di edu­cazione ali­menta­re e sen­so­ri­ale (anche per bam­bi­ni  e ragazzi), le degus­tazioni gui­date, le cene in vil­la, gli hap­py hour, le proiezioni di film e doc­u­men­tari a tema, le pre­sen­tazioni di lib­ri, i momen­ti ded­i­cati alla musi­ca e alla cul­tura. 

Orga­niz­za­to dall’omonima asso­ci­azione pre­siedu­ta da Sal­va­tore San­tese con il sosteg­no di numerosi part­ner pub­bli­ci e pri­vati, tra cui il Comune di Maglie e la Regione Puglia con gli Asses­so­rati alle Risorse agroal­i­men­ta­ri e all’Industria tur­is­ti­ca e cul­tur­ale, il Mer­cati­no cos­ti­tu­isce ogni anno un viag­gio mul­ti­sen­so­ri­ale e mul­ti­di­men­sion­ale, un’apoteosi dei sen­si che coin­volge gli appas­sion­ati e i cul­tori del buon cibo, ma anche i curiosi e i tur­isti desiderosi di ammi­rare le bellezze del Salen­to e di far­si sedurre dal­la filosofia del Mer­cati­no. Chi lo visi­ta ha infat­ti la pos­si­bil­ità di fare un viag­gio ide­ale dal Nord al Sud del­la Puglia, passeg­gian­do tra vicoli, piazzette e cor­ti di uno dei cen­tri stori­ci più bel­li del Salen­to conoscen­do e gus­tan­do i prodot­ti eccel­len­ti del­l’enogas­trono­mia pugliese, rin­ve­ni­en­ti dal­la tradizione ma ripen­sati per meglio adeguar­si alle mutate esi­gen­ze in mate­ria di sosteni­bil­ità ambi­en­tale, sociale e ai nuovi stili di con­sumo. 

Con­di­vi­di:
error0