Caso Siri, il M5S compatto: Lega sia coerente!

Caso Siri, il M5S compatto: Lega sia coerente!

05/05/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 426 volte!

SIRI, M5S SU BLOG: LA LEGA SIA COERENTE E LO FACCIA DIMETTERE

 
“Con­tinuiamo a non com­pren­dere tut­to questo bac­cano da parte del­la Lega su Siri. Tro­vi­amo scon­vol­gente che si arrivi a minac­cia­re persi­no la cadu­ta del gov­er­no per non mol­lare una poltrona di un loro sot­toseg­re­tario inda­ga­to per cor­ruzione in un’inchiesta dove c’è di mez­zo anche la mafia. Il Paese ha ben altri prob­le­mi a cui pen­sare, noi abbi­amo mes­so delle pro­poste sul tavo­lo: il salario min­i­mo, il taglio degli stipen­di dei par­la­men­tari, una legge per togliere la san­ità dalle mani dei par­ti­ti, la legge sul con­flit­to d’interessi. Risposte? Zero!
Non vogliamo polemiche, al con­trario vogliamo con­tin­uare a lavo­rare per altri 4 anni, ma las­ci­ate­ci dire che è fin trop­po facile sparare false promesse ai cit­ta­di­ni se poi una forza polit­i­ca non è in gra­do di assumer­si le sue respon­s­abil­ità davan­ti agli ital­iani. Per­ché, vedete, è como­do dire “aspet­ti­amo la con­dan­na”. Così parla­va Berlus­coni!”, così il MoVi­men­to sul Blog delle Stelle. 
 

SIRI, MACINA (M5S): COSA CAMBIA RISPETTO A CASO PD? SALVINI DIMOSTRI CORAGGIO 

 
“Quan­do l’allora sot­toseg­re­taria del PD Vic­ari era inda­ga­ta per con­cor­so in cor­ruzione, Salvi­ni affer­ma­va che le sue dimis­sioni non bas­ta­vano, che bisog­na­va fare di più. Oggi invece sostiene a spa­da trat­ta che Siri, inda­ga­to in un’inchiesta in odore di mafia, deb­ba restare al suo pos­to. 
 
Ricor­diamo a Mat­teo Salvi­ni che legal­ità, gius­tizia e trasparen­za sono val­ori da difend­ere sem­pre, e non da uti­liz­zare solo per gli attac­chi politi­ci. Chiedi­amo quin­di al leader del­la Lega coeren­za e cor­ag­gio sul caso Siri”. Così in una nota la capogrup­po del MoVi­men­to 5 Stelle in Com­mis­sione Affari cos­ti­tuzion­ali alla Cam­era, Anna Maci­na.
 

SIRI, DI STEFANO (M5S): CAMBIO IDEA RISPETTO A CASO VICARI, SALVINI INCOERENTE

 
“Non capi­amo pro­prio l’atteggiamento di Salvi­ni, che quan­do la sot­toseg­re­taria del PD Simona Vic­ari era inda­ga­ta per con­cor­so in cor­ruzione affer­ma­va, agguer­ri­to, con­cetti come ‘le dimis­sioni non mi sod­dis­fano’, men­tre su Siri res­ta mor­bido e insiste sul fat­to che al momen­to il sot­toseg­re­tario al MIT deb­ba restare al suo pos­to. 
 
Quan­do fai un gov­er­no e lo chi­a­mi Gov­er­no del Cam­bi­a­men­to sig­nifi­ca anche che hai intrapre­so una rot­ta ben pre­cisa, lon­tana dalle dinamiche del­la Pri­ma e del­la Sec­on­da Repub­bli­ca. Salvi­ni, la coeren­za in polit­i­ca è un val­ore irri­n­un­cia­bile, spe­cial­mente se si gov­er­na”. Così in una nota il sot­toseg­re­tario agli Esteri Man­lio Di Ste­fano.