Sul mare di Anzio torna a sventolare la Bandiera Blu

Sul mare di Anzio torna a sventolare la Bandiera Blu

03/05/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 976 volte!

Sul mare di Anzio tor­na a sven­to­lare la Bandiera Blu, uni­ca Cit­tà di mare del­la Provin­cia di Roma. Il Vicesin­da­co, Dani­lo Fontana, riti­ra l’am­bi­ta cer­ti­fi­cazione ambi­en­tale del­la Fee Italia ” La dedi­co al nos­tro Sin­da­co che, con deter­mi­nazione, ci ha guida­to al rag­giung­i­men­to del­l’o­bi­et­ti­vo. Dal 1 giug­no, inoltre, le spi­agge di Anzio saran­no plas­tic-free e no-smoke”

Lun­go il litorale di Anzio tor­na a sven­to­lare la Bandiera Blu. Ques­ta mat­ti­na, nel­la Sala Con­veg­ni del Con­siglio Nazionale delle Ricerche, la Fee Italia ha con­fer­i­to al Comune di Anzio, uni­ca Cit­tà costiera in tut­ta la Provin­cia di Roma, la Bandiera Blu 2019, impor­tan­tis­si­ma cer­ti­fi­cazione ambi­en­tale per la qual­ità delle acque marine e per tut­ta una serie di eccel­len­ti servizi. A riti­rare l’am­bito riconosci­men­to, in rap­p­re­sen­tan­za  del Sin­da­co di Anzio, Can­di­do De Ange­lis, il Vicesin­da­co con del­e­ga alle politiche ambi­en­tali, Dani­lo Fontana, insieme al Diri­gente del­l’area tec­ni­ca, Angela San­taniel­lo ed al Respon­s­abile del­la comu­ni­cazione, Bruno Par­ente.     

Aver ottenu­to la Bandiera Blu, a pochi mesi dal nos­tro inse­di­a­men­to, — affer­ma il Vicesin­da­co di Anzio, Dani­lo Fontanacon­fer­ma che siamo sul­la stra­da gius­ta. La dedi­co al nos­tro Sin­da­co che, con deter­mi­nazione, ci ha guida­to al rag­giung­i­men­to del dif­fi­cile obi­et­ti­vo. Pro­prio nel­la gior­na­ta di oggi annun­cio che, in segui­to alle Ordi­nanze fir­mate dal Sin­da­co, dal 1 giug­no, nel­l’am­bito del prog­et­to — vivi­amo e respiri­amo il mare di Anzio Bandiera Blu -, le nos­tre spi­agge saran­no plas­tic-free, con il divi­eto di  vendere e dis­tribuire prodot­ti in con­teni­tori e stoviglie monouso non biodegrad­abili e no-smoke, con il divi­eto di fumare nelle spi­agge libere e in con­ces­sione. L’Or­di­nan­za no-smoke, inoltre, è este­sa nelle aree soggette a tutela nat­u­ral­is­ti­ca, quali la R.N.R. di Tor Cal­dara  e nei Parchi pub­bli­ci e con­ven­zionati, anche al fine di pre­venire il ris­chio di incen­di. Nei prossi­mi giorni, ad Anzio, — con­clude il Vicesin­da­co Fontana — orga­nizzer­e­mo un incon­tro con gli oper­a­tori bal­n­eari, i com­mer­cianti ed i cit­ta­di­ni, alla pre­sen­za del Pres­i­dente del­la Fee, Clau­dio Maz­za, per pro­muo­vere l’im­por­tan­za del­la Bandiera Blu e delle ultime ordi­nanze sin­da­cali che abbi­amo adot­ta­to”. 

Nel­l’Or­di­nan­za no-smoke del Comune di Anzio è altresì fat­to divi­eto di gettare prodot­ti da fumo, sul suo­lo e nelle acque, con par­ti­co­lare rifer­i­men­to anche alle aree soggette a tutela nat­u­ral­is­ti­ca e nei Parchi pub­bli­ci. Inoltre è con­sen­ti­to, ai Con­ces­sion­ari degli sta­bil­i­men­ti bal­n­eari, alla luce di quan­to sopra ordi­na­to, l’even­tuale delim­i­tazione di appo­site aree per i fuma­tori.

Nel­l’Or­di­nan­za plas­tic-free, invece, in  fase di pri­ma appli­cazione, è tut­tavia con­sen­ti­to, agli oper­a­tori eco­nomi­ci, entro e non oltre il 1 luglio 2019, uti­liz­zare e con­sumare le scorte gia­cen­ti nei rispet­tivi deposi­ti.

Sul mare di Anzio tor­na a sven­to­lare la Bandiera Blu

Le due Ordi­nanze preve­dono, per i trasgres­sori, sanzioni ammin­is­tra­tive pecu­niarie da euro 25,00 ad euro 500,00, ai sen­si dell’art. 7 bis del D.lgs. 267/2000.

Per la Cit­tà di Anzio, quel­la di oggi, è la quat­tordices­i­ma Bandiera Blu, che si aggiunge alle quat­tro Bandiere Ver­di per le spi­agge a misura di bam­bi­no. Ai fini del­la val­u­tazione, la qual­ità delle acque di bal­neazione è con­sid­er­a­ta un cri­te­rio imper­a­ti­vo; soltan­to le local­ità con acque eccel­len­ti pos­sono pre­sentare la pro­pria can­di­datu­ra. Tra i cri­teri pre­si in con­sid­er­azione, anche la depu­razione delle acque reflue, la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta, la rego­la­men­tazione del traf­fi­co veico­lare, i prog­et­ti ambi­en­tali, la sicurez­za ed i servizi in spi­ag­gia.

La Bandiera Blu - affer­ma il Sin­da­co, Can­di­do De Ange­lisè il frut­to di un lavoro di squadra tra gli Uffi­ci Comu­nali, gli Oper­a­tori e l’Am­min­is­trazione. Col­go l’oc­ca­sione per evi­den­ziare il rag­giung­i­men­to di un altro impor­tante obi­et­ti­vo e per ringraziare la dott.ssa Angela San­taniel­lo, i Fun­zionari, i Dipen­den­ti del­l’Ente che han­no lavo­ra­to al prog­et­to e tut­ti gli Oper­a­tori con i quali, lo scor­so mese di novem­bre, ave­va­mo avvi­a­to il per­cor­so, nel­la pri­ma riu­nione a Vil­la Sarsi­na. In questi giorni sti­amo inter­ve­nen­do sulle strade, sul­la pub­bli­ca illu­mi­nazione, sul­l’il­lu­mi­nazione artis­ti­ca, sul­la via­bil­ità, sulle navette, sui parcheg­gi e sul poten­zi­a­men­to dei servizi, in modo da preparar­ci all’af­fluen­za tur­is­ti­ca e ad una sta­gione esti­va che aus­pi­co pos­i­ti­va per la cit­tad­i­nan­za, per gli oper­a­tori e per le aziende del ter­ri­to­rio. La Bandiera Blu e la Bandiera Verde, insieme alla rasseg­na AnzioEstateBlu2019 ed a tut­ta una serie di atti ammin­is­tra­tivi, - con­clude il Sin­da­co De Ange­lis — sono soltan­to l’inizio di un più ampio prog­et­to di val­oriz­zazione e pro­mozione del brand Anzio, final­iz­za­to allo svilup­po tur­is­ti­co, eco­nom­i­co ed occu­pazionale del nos­tro ter­ri­to­rio”.          

La Bandiera Blu è asseg­na­ta dal­la FEE, Foun­da­tion for Envi­ron­men­tal Edu­ca­tion (Fon­dazione per l’E­d­u­cazione Ambi­en­tale) fon­da­ta nel 1981, un’or­ga­niz­zazione inter­nazionale non gov­er­na­ti­va e non-prof­it con sede in Dan­i­mar­ca. La FEE agisce a liv­el­lo mon­di­ale attra­ver­so le pro­prie orga­niz­zazioni ed è pre­sente in più di 60 Pae­si nel mon­do (in Europa, Nord e Sud Amer­i­ca, Africa, Asia e Ocea­nia). L’o­bi­et­ti­vo prin­ci­pale dei pro­gram­mi FEE è la dif­fu­sione delle buone pratiche ambi­en­tali, attra­ver­so moltepli­ci attiv­ità di edu­cazione, for­mazione e infor­mazione per la sosteni­bil­ità. I pro­gram­mi inter­nazion­ali FEE han­no il sup­por­to e la parte­ci­pazione delle due agen­zie del­l’ONU: UNEP (Pro­gram­ma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Orga­niz­zazione Mon­di­ale del Tur­is­mo) con cui la FEE ha sot­to­scrit­to un Pro­to­col­lo di part­ner­ship glob­ale. Le attiv­ità del­la FEE Italia sono cer­tifi­cate sec­on­do la nor­ma ISO 9001–2008. 

Con­di­vi­di:
error0