Pantelleria, Fumuso: a chi era rivolto il ‘j’accuse’ del Consigliere Gabriele?

Pantelleria, Fumuso: a chi era rivolto il ‘j’accuse’ del Consigliere Gabriele?

30/04/2019 0 Di puntoacapo

Hits: 335

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 2548 volte!

Fumuso: il J’accuse del Cons. Gianni Gabriele contro chi era? E quali sono queste ‘forze occulte’ che agiscono contro l’amministrazione di Pantelleria?

Il Con­sigliere Comu­nale Gian­ni Gabriele ci ha abit­uati ai suoi video, in cui par­la delle prob­lem­atiche isolane, ma domeni­ca 28 Aprile, ha pub­bli­ca­to un video che ha allar­ma­to tut­to il mon­do politi­co di FB.

Di questo video è rimas­ta solo la foto, per­ché è sta­to imme­di­ata­mente elim­i­na­to. Benché elim­i­na­to dal­la visu­al­iz­zazione del pub­bli­co di FB, la grav­ità delle affer­mazioni rimangono.

Nel video il Cons. Gian­ni Gabriele, par­la del­la situ­azione urban­is­ti­ca e polit­i­ca e ne dà pareri neg­a­tivi. Poi, di colpo, sostiene che all’in­ter­no del Comune ci sono delle “forze occulte” e che c’è una strut­tura che non fa lavo­rare l’amministrazione.

Poi, con­tin­uan­do col suo j’ac­cuse, si sof­fer­ma sul fat­to che tut­to quel­lo che viene scrit­to e mes­so in evi­den­za da parte del­l’am­min­is­trazione, non viene nep­pure ascolta­to e let­to. Ma a chi si riferisce il cons. Gabriele quan­do dice che “non viene ascolta­to e letto”?

Chi sono queste forze occulte? Chi c’è dietro? Chi rema con­tro l’am­min­is­trazione e sta ten­tan­do di affos­sare Comune e isola?

Poi il con­sigliere grilli­no ter­mi­na dicen­do che sta riflet­ten­do se dare le dimis­sioni o meno, per­ché non vuole “rimet­ter­ci la faccia”.

I com­men­ti imme­diati sono pieni di stu­pore e incredulità e poi con­ver­gono e con­cor­dano sul fat­to che queste affer­mazioni miri­no sola­mente a crear­si un ali­bi per la man­can­za di risul­tati di ques­ta amministrazione.

Un pas­sag­gio del Con­sigliere Gabriele è molto sibilli­no: “Non vor­rei sen­tir­mi… vole­vo ma non pote­vo, c’ab­bi­amo prova­to, ma non ci han­no per­me­s­so di fare”.

Sono affer­mazioni molto gravi quelle del Cons. Gabriele, che non si pos­sono tac­itare elim­i­nan­do il video e copren­do tut­to con una coperta.

Farebbe bene l’Am­min­is­trazione a fare ripub­bli­care il video e dare delle spie­gazioni con­vin­cen­ti alla pub­bli­ca opin­ione, come sostiene un let­tore in un commento.

Ques­ta domeni­ca è sta­ta molto strana; è inizia­ta col Vice Sin­da­co Cal­do che rispon­de­va agli attac­chi del video sul­la ques­tione del­la stra­da del lago, poi il Sin­da­co Cam­po, che face­va gli auguri per la Pasqua Orto­dos­sa e poi in ulti­mo, le dichiarazioni del Cons. Gabriele.

Parole in lib­ertà o un J’ac­cuse in piena rego­la? Non vor­rem­mo, alla fine, che la Procu­ra del­la Repub­bli­ca aprisse un inchi­es­ta a segui­to di queste dichiarazioni ‘in lib­ertà’ del Con­sigliere Gabriele.

Ange­lo Fumuso