TRIDENTE, ASSOTUTELA: “NUOVA ZTL E’ DELETERIA PER CENTRO GIA’ ISOLATO”

TRIDENTE, ASSOTUTELA: “NUOVA ZTL E’ DELETERIA PER CENTRO GIAISOLATO

24/04/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 802 volte!

E’ inten­zione dell’amministrazione capi­toli­na far entrare in fun­zione il prossi­mo 2 mag­gio i varchi elet­tron­i­ci del­la nuo­va Ztl del Tri­dente, un’area del cen­tro stori­co di Roma delim­i­ta­ta da via del Cor­so, via del Babuino, via di Ripet­ta con annesse vie interne, che diven­ter­an­no off lim­its per il traf­fi­co. Siamo di fronte a una scelta di via­bil­ità illog­i­ca e fuori luo­go, pri­mo per­ché non tiene con­to delle esi­gen­ze dei com­mer­ciali e dei cit­ta­di­ni del­la zona; e sec­on­do per­ché rischia anco­ra di più iso­lare il cen­tro stori­co del­la Cap­i­tale che, lo ricor­diamo, vede chiuse tre fon­da­men­tali stazioni del­la lin­ea A del­la Met­ro­pol­i­tana, come Bar­beri­ni, Spagna e Repub­bli­ca. Sol­leciti­amo la sin­da­ca Rag­gi a tirare fuori un min­i­mo di buon­sen­so e atten­dere la sper­i­men­tazione del­la nuo­va zona a traf­fi­co lim­i­ta­to nel tradente almeno fino alla ria­per­tu­ra delle tre fer­mate metro, su cui per­al­tro pende anco­ra un grave alone di mis­tero”.

Così, in una nota, il pres­i­dente nazionale di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.