FRODI ALIMENTARI, SEQUESTRI E DENUNCE IN DUE CASEIFICI A BAGHERIA

FRODI ALIMENTARI, SEQUESTRI E DENUNCE IN DUE CASEIFICI A BAGHERIA

18/04/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1036 volte!

Clam­orosa oper­azione del Cor­po fore­stale del­la Regione Sicil­iana e del dipar­ti­men­to di Pre­ven­zione vet­eri­nar­ia dell’Asp di Paler­mo, sot­to il coor­di­na­men­to dell’Ispettorato delle Foreste. Nell’ambito dei con­trol­li sulle fro­di ali­men­ta­ri nell’Isola, inten­si­fi­cati su dis­po­sizione del Gov­er­no Musume­ci, sono sta­ti infat­ti indi­vid­uati due caseifi­ci a Baghe­ria, nel­la frazione di Aspra e in con­tra­da Stan­campiano, all’interno dei quali sono state ril­e­vate attiv­ità ille­cite di pro­duzione di for­mag­gi in assen­za di autor­iz­zazioni e in ambi­ente pri­vo delle più ele­men­tari con­dizioni igien­i­co-san­i­tarie. Con­tes­tual­mente, nell’impianto di con­tra­da Stan­campiano, dove è pre­sente un all­e­va­men­to di cir­ca 500 ovi­ni, è sta­ta accer­ta­ta attiv­ità di macel­lazione clan­des­ti­na. Sono in cor­so accer­ta­men­ti per ver­i­fi­care la rego­lare reg­is­trazione degli ani­mali.
Nel­lo sta­bil­i­men­to di Aspra, dove veni­va effet­tua­ta la pro­duzione di for­mag­gi, sono emerse irre­go­lar­ità e vio­lazioni delle pro­ce­dure vigen­ti. Denun­ci­ate cinque per­sone e indi­vid­uati due eser­cizi com­mer­ciali nel cen­tro di Baghe­ria che provvede­vano alla ven­di­ta al det­taglio dei prodot­ti prove­ni­en­ti dai due caseifi­ci. Nel cor­so dell’operazione sono sta­ti seques­trati cir­ca 130 chilo­gram­mi di for­mag­gio fres­co e semi-sta­gion­a­to oltre a 20 chilo­gram­mi di ricot­ta fres­ca e capi ovi­ni. Iden­ti­fi­ca­to e denun­ci­a­to il con­du­cente del vei­co­lo che effet­tua­va il trasporto del­la mer­ce dai cen­tri di pro­duzione ai pun­ti ven­di­ta.
«Pros­eguono inces­san­ti e sen­za tregua — evi­den­zia il pres­i­dente del­la Regione Nel­lo Musume­ci – i  con­trol­li del nos­tro Cor­po fore­stale, al quale va il plau­so del Gov­er­no, sul fronte delle fro­di ali­men­ta­ri, dall’ingresso di gra­no nei por­ti alla macel­lazione, alla pro­duzione di for­mag­gi. Un’azione a dife­sa dei pro­dut­tori onesti e a tutela del­la salute dei cit­ta­di­ni».
A esprimere sod­dis­fazione per l’operazione anche l’assessore al Ter­ri­to­rio Toto Cor­daro. «Il Gov­er­no — sot­to­lin­ea — è in pri­ma lin­ea per tute­lare gli inter­es­si eco­nomi­ci dell’intera fil­iera agroal­i­menta­re e per difend­ere i con­suma­tori».