SICILIA: AGRICOLTURA, ARRIVANO BANDI PER 146 MILIONI DI EURO

SICILIA: AGRICOLTURA, ARRIVANO BANDI PER 146 MILIONI DI EURO

17/04/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1510 volte!

Quindi­ci ban­di per met­tere a dis­po­sizione degli impren­di­tori agri­coli sicil­iani qua­si 146 mil­ioni di euro nell’ambito del Pro­gram­ma di svilup­po rurale 2014/2020. Sono sta­ti pre­sen­tati sta­mane, in una con­feren­za stam­pa a Palaz­zo d’Orleans, dal pres­i­dente del­la Regione Nel­lo Musume­ci, alla pre­sen­za dell’assessore all’Agricoltura Edy Bandiera e dei diri­gen­ti gen­er­ali dei com­pe­ten­ti dipar­ti­men­ti Carme­lo Frit­tit­ta e Mario Can­dore. Undi­ci gli Avvisi che saran­no pub­bli­cati entro fine aprile, gli altri a mag­gio.

«Sono davvero con­tento — ha evi­den­zi­a­to il gov­er­na­tore — per ques­ta inizia­ti­va a sosteg­no di una agri­coltura che, in tut­ta Italia, vive una con­dizione di obi­et­ti­va dif­fi­coltà. In questi mesi, subito dopo l’approvazione del­la Legge di sta­bil­ità e del Bilan­cio abbi­amo lavo­ra­to per met­tere insieme inizia­tive varie a favore del set­tore agri­co­lo. E quel­la che pre­sen­ti­amo oggi è una di queste. Con orgoglio — ha aggiun­to — pos­so dire che la Sicil­ia è tra le prime Regioni d’Italia per la spe­sa rel­a­ti­va al Psr, con 628 mil­ioni di euro già cer­ti­fi­cati, pari al 28 per cen­to del Pro­gram­ma».

I ban­di illus­trati oggi stanziano: 40 mil­ioni di euro per gli inves­ti­men­ti nelle aziende agri­cole; 35 mil­ioni per l’agricoltura bio­log­i­ca; 22 mil­ioni di euro per la via­bil­ità rurale; 12,5 mil­ioni di euro per le zone svan­tag­giate mon­tane e le isole minori (due ban­di); 9 mil­ioni di euro per il con­teni­men­to del­la ero­sione; 6,5 mil­ioni di euro per il ritiro delle super­fi­ci lun­go i cor­si d’acqua; 5 mil­ioni di euro per gli inves­ti­men­ti non pro­dut­tivi in aziende agri­cole; 5 mil­ioni di euro per il sosteg­no al ripristi­no delle foreste dan­neg­giate da incen­di, calamità nat­u­rali ed even­ti cat­a­strofi­ci; 3,5 mil­ioni per la con­ser­vazione delle risorse genetiche veg­e­tali; 2,5 mil­ioni di euro per la preser­vazione del­la bio­di­ver­sità; 2,2 mil­ioni di euro per la diver­si­fi­cazione delle attiv­ità agri­cole; 1,5 mil­ioni di euro per la con­ser­vazione del­la bio­di­ver­sità (risorse genetiche in agri­coltura); un mil­ione per sosteg­no a scam­bi inter­a­zien­dali; due­cen­tomi­la euro per il man­ten­i­men­to dei campi degli agri­coltori cus­to­di.

A parte i ban­di, il gov­er­na­tore ha sot­to­lin­eato l’istituzione, a segui­to di un con­fron­to con le orga­niz­zazioni di cat­e­go­ria, di alcu­ni Tavoli di fil­iera: zootec­ni­ca, agru­mi­coltura e ortofrut­ta. Musume­ci ha antic­i­pa­to anche che a mag­gio ver­rà pre­sen­ta­to all’Ars il dis­eg­no di legge di rifor­ma dei Con­sorzi di bonifi­ca, con l’obiettivo di ricon­seg­narne agli agri­coltori la diri­gen­za e la ges­tione.

«Abbi­amo dato — ha evi­den­zi­a­to l’assessore Bandiera – uno slan­cio all’attuazione del Pro­gram­ma. I ban­di che saran­no pub­bli­cati sono frut­to di un’attenta con­cer­tazione con il ter­ri­to­rio e mira­no a ren­dere le nos­tre aziende più inno­v­a­tive e di qual­ità, quin­di più vicine a ciò che chiede il mer­ca­to. La riedi­zione di alcu­ni ban­di è sta­ta fat­ta pro­prio guardan­do al reale con­testo pro­dut­ti­vo».