FORMAZIONE, 7 MLN PER I GIOVANI SICILIANI

FORMAZIONE, 7 MLN PER I GIOVANI SICILIANI

16/04/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 490 volte!

Qua­si sette mil­ioni di euro per l’acquisizione di com­pe­ten­ze nell’alta for­mazione e di titoli spendibili nel mer­ca­to del lavoro. Si trat­ta del “Prog­et­to Gio­vani 4.0” pro­mosso dal­la Regione Sicil­iana e finanzi­a­to con le risorse del Fon­do sociale europeo. L’iniziativa è sta­ta pre­sen­ta­ta sta­mane, in con­feren­za stam­pa a Palaz­zo d’Orleans, dal gov­er­na­tore Nel­lo Musume­ci, dall’assessore alla For­mazione pro­fes­sion­ale Rober­to Lagal­la e dal diri­gente gen­erale del com­pe­tente dipar­ti­men­to regionale Sal­vo Taormi­na. Si trat­ta di una sper­i­men­tazione inedi­ta che, attra­ver­so un mod­el­lo inno­v­a­ti­vo rispet­to a quan­to fino a oggi real­iz­za­to in Sicil­ia, con­tribuisce ad accrescere le com­pe­ten­ze dei gio­vani nel cam­po del­la for­mazione post lau­rea, in quel­lo lin­guis­ti­co e pro­muove il con­segui­men­to di licen­ze, paten­ti e brevet­ti. 
«E’ un’iniziativa — sot­to­lin­ea il pres­i­dente del­la Regione Musume­ci — che va a sosteg­no degli obi­et­tivi perse­gui­ti dal gov­er­no, finanzian­do l’acquisizione di com­pe­ten­ze e, più in gen­erale, pro­muoven­do la riqual­i­fi­cazione del mer­ca­to del lavoro. Sti­amo lavo­ran­do per dare ai gio­vani gli stru­men­ti migliori per per­fezionare la loro for­mazione e ottenere mag­giori risul­tati in ter­mi­ni occu­pazion­ali. Dare­mo pri­or­ità al mer­i­to e saran­no agevolati col­oro i quali non godano di con­dizioni eco­nomiche par­ti­co­lar­mente agiate. In par­ti­co­lare, una sezione sarà ded­i­ca­ta al finanzi­a­men­to di cor­si per miglio­rare la conoscen­za delle lingue straniere, dall’inglese al tedesco fino al cinese, per recu­per­are il gap che ci sep­a­ra dalle altre regioni ital­iane e rispon­dere pos­i­ti­va­mente all’attuale doman­da prove­niente dalle imp­rese, sia sul piano regionale che nazionale».
«Come gov­er­no regionale — evi­den­zia l’assessore Lagal­la — inten­di­amo provvedere alla cresci­ta qual­i­ta­ti­va del cap­i­tale umano, con­tribuen­do ad ampli­are il baci­no di pro­fes­sion­al­ità a cui le imp­rese pos­sono attin­gere per miglio­rare la loro com­pet­i­tiv­ità e capac­ità inno­v­a­ti­va. Con il “Prog­et­to gio­vani 4.0” dare­mo a tan­ti gio­vani sicil­iani la pos­si­bil­ità di accedere all’alta for­mazione, sti­molan­doli a una mag­giore cresci­ta for­ma­ti­va,  e di con­seguire titoli e attes­ta­ti utili ad arric­chire il loro cur­ricu­lum pro­fes­sion­ale. Ciò sarà reso pos­si­bile attra­ver­so l’erogazione di vouch­er final­iz­za­ti al sosten­i­men­to delle spese per l’iscrizione a mas­ter di pri­mo e sec­on­do liv­el­lo, cor­si di per­fezion­a­men­to, cor­si di lin­gua straniera e cor­si nec­es­sari all’acquisizione di licen­ze, paten­ti o brevet­ti».
L’avviso è arti­co­la­to in tre sezioni. La pri­ma (A) riguar­da il rilas­cio di vouch­er per cor­si di per­fezion­a­men­to post-lau­rea, o mas­ter di I e II liv­el­lo, in Italia e all’estero. Per ques­ta sono des­ti­nati tre mil­ioni e mez­zo di euro, da attribuire attra­ver­so due finestre tem­po­rali: dal 29 aprile al 14 giug­no (1,5 mil­ioni) e dal 2 set­tem­bre al 18 otto­bre (due mil­ioni). Cias­cun vouch­er potrà coprire un impor­to mas­si­mo di 7.500 euro, nel caso in cui i per­cor­si for­ma­tivi siano ero­gati da atenei ital­iani, men­tre il tet­to arri­va a diec­im­i­la euro se l’università è straniera, con sede nel ter­ri­to­rio dell’Unione euro­pea.
La sezione B riguar­da invece i vouch­er utili al con­segui­men­to di una cer­ti­fi­cazione inter­nazionale di lin­gua estera: inglese, francese, spag­no­lo, tedesco, rus­so e cinese. Per questo obi­et­ti­vo sono stanziati un mil­ione e due­cen­to mila euro, che potran­no essere ero­gati durante tre finestre tem­po­rali: dal 29 aprile al 14 giug­no (400mila euro), dal 2 set­tem­bre al 18 otto­bre (400mila euro) e poi dal 1 aprile al 15 mag­gio 2020 (400mila euro). Il val­ore mas­si­mo di cias­cun vouch­er sarà di 1.800 euro per le lingue europee e 2.800 euro per cinese e rus­so. In entram­bi i casi, i fon­di saran­no utili alla cop­er­tu­ra delle spese di iscrizione, di fre­quen­za e di cer­ti­fi­cazione obbli­ga­to­ria.
Infine, la sezione C riguar­da il rilas­cio di vouch­er per la cop­er­tu­ra dei costi di cor­si final­iz­za­ti al con­segui­men­to di licen­ze, paten­ti e brevet­ti (qual­i­fiche dei tec­ni­ci sportivi, paten­ti e cer­ti­fi­cati di gui­da supe­ri­ori alla cat­e­go­ria B, paten­ti nau­tiche B e C, cor­si Basic Train­ing obbli­ga­tori per imbarchi marit­ti­mi, licen­za oper­a­tore Fis, abil­i­tazione Met-Afis, licen­zia di pilota com­mer­ciale, attes­ta­to Enac per equipag­gio di cab­i­na, cer­ti­fi­cazione Tea, licen­za di pilota per droni). Per questo obi­et­ti­vo sono pre­visti due mil­ioni di euro, dis­tribuiti in vouch­er dal val­ore mas­si­mo di cinquemi­la euro e resi disponi­bili durante tre finestre tem­po­rali, le stesse valide per la sezione B.
Tut­ti i vouch­er for­ma­tivi che ver­ran­no rilas­ciati andran­no a rim­bor­so totale o parziale delle spese sostenute dal ragaz­zo e saran­no asseg­nati sino a esauri­men­to delle risorse, attra­ver­so grad­u­a­to­rie che ter­ran­no con­to dell’età, del tito­lo di stu­dio, del liv­el­lo di con­dizione eco­nom­i­ca famil­iare sta­bili­ta dall’indicatore Isee, da even­tu­ali dis­abil­ità e, esclu­si­va­mente per la sezione A, si ter­rà con­to del voto di lau­rea e di even­tu­ali cer­ti­fi­cazioni lin­guis­tiche di cui è già in pos­ses­so il des­ti­natario del vouch­er. L’avviso è riv­olto a gio­vani di età com­pre­sa tra i 18 e i 36 anni, res­i­den­ti in Sicil­ia da almeno 2 anni o che abbiano trasfer­i­to la pro­pria res­i­den­za altrove da non più di 12 mesi.L’Avviso sarà pub­bli­ca­to nei prossi­mi giorni, sia sul sito web isti­tuzionale del­la Regione che sul­la Gazzetta uffi­ciale.