Abruzzo: annullata la giunta di Ripa Teatina troppo al maschile!

Abruzzo: annullata la giunta di Ripa Teatina troppo al maschile!

16/04/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 837 volte!

Con ricor­so al TAR la Con­sigliera di Par­ità del­la Regione Abruz­zo, Alessan­dra Gen­co, ha impug­na­to la nom­i­na del­la Giun­ta Comu­nale di Ripa Teati­na, in palese vio­lazione dell’art.1 com­ma 137  del­la Legge Del Rio, n.56/2014, per il man­ca­to rispet­to dell’equilibrio di genere.

Tale nor­ma prevede, infat­ti, l’obbligo di un numero di com­po­nen­ti di genere fem­minile del 40% per i Comu­ni con popo­lazione supe­ri­ore ai 3.000 abi­tan­ti. In data 08.04.2019 il Tar Abruz­zo si è pro­nun­ci­a­to a riguar­do accoglien­do il ricor­so e annul­lan­do la Delib­era di nom­i­na del­la Giun­ta del Comune di Ripa Teati­na che dovrà provvedere a nom­i­narne una nuo­va nel rispet­to del­la nor­ma­ti­va vigente.

Stes­so Ricor­so è sta­to pro­pos­to per il Comune di Tol­lo, che aven­do provve­du­to nel frat­tem­po a rego­lar­iz­zare la com­po­sizione del­la Giun­ta Comu­nale, è sta­to con­dan­na­to al paga­men­to delle spese proces­su­ali.

Una vit­to­ria impor­tante per tutte le donne che fat­i­cano ad entrare in polit­i­ca, luo­go dove le regole det­tate sono anco­ra quelle maschili, non inclu­sive e dai tem­pi che poco las­ciano spazio alla con­cil­i­azione, per le donne e gli uomi­ni, alla vita pri­va­ta.

La sen­ten­za del Tar Abruz­zo è un grande pas­so avan­ti per la par­ità di genere ed il rispet­to delle norme cos­ti­tuzion­ali nonché una spin­ta per le Giunte non rego­lari ad adeguar­si.

Si ringrazia l’Avvocato Loren­zo Del Fed­eri­co e l’Avvocato Antonel­la Zuc­cari­ni.

La Con­sigliera di Par­ità del­la Regione Abruz­zo

Alessan­dra Gen­co

Con­di­vi­di:
error0