ROMA, ASSOTUTELA: “DOPO TRAGEDIA BIMBO, ANNULLARE FORMULA E”

ROMA, ASSOTUTELA: “DOPO TRAGEDIA BIMBO, ANNULLARE FORMULA E”

12/04/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 667 volte!

Non bas­tano le parole di cor­doglio e dispi­acere, da parte del­la sin­da­ca Rag­gi serve un gesto forte, di buon­sen­so e di pro­fon­da vic­i­nan­za alla famiglia del bim­bo dece­du­to nel­la gior­na­ta di ieri, men­tre era a bor­do dell’automobile dei gen­i­tori in coda nel traf­fi­co del­la Cristo­foro Colom­bo, par­al­iz­za­ta dal­la chiusura del­la stra­da in pre­vi­sione del­la For­mu­la E. La pri­ma cit­tad­i­na di Roma Cap­i­tale deve annullare la gara auto­mo­bilis­ti­ca, pre­vista in zona Eur: non si può cor­rere dopo una trage­dia del genere. Trage­dia per­al­tro su cui la procu­ra sta inda­gan­do, in atte­sa di com­pren­dere se ci siano con­nes­sioni tra la morte del bam­bi­no e il traf­fi­co impazz­i­to di quelle ore a Roma. Come Asso­tutela, dunque, ci aspet­ti­amo una azione forte dal­la sin­da­ca Rag­gi: dimostri uman­ità e sen­so di respon­s­abil­ità”.

Così, in una nota, il pres­i­dente nazionale di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.