RADIO RADICALE, ASSOTUTELA: “DENUNCIA QUERELA IN PROCURA DELLA REPUBBLICA”

RADIO RADICALE, ASSOTUTELA: “DENUNCIA QUERELA IN PROCURA DELLA REPUBBLICA”

05/04/2019 0 Di Marco Montini

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1353 volte!

“Il gov­er­no gialloverde deve rin­no­vare la con­ven­zione con Radio Rad­i­cale, sen­za se e sen­za ma”. E’ forte il moni­to del pres­i­dente di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to, che crit­i­ca “il pri­mo min­istro Con­te per non vol­er con­tin­uare a vivere Radio Rad­i­cale. Essa rap­p­re­sen­ta un pez­zo del­la nos­tra democrazia e il par­la­men­to ha il dovere e l’onere di preser­vare questo pat­ri­mo­nio di lib­ertà e infor­mazione, che da ormai numerosi anni rac­con­ta battaglie politiche, lotte di val­ori e idee, trasmet­ten­dole alle gio­vani gen­er­azioni. Il gov­er­no, dunque, si dedichi al taglio dei costi del­la polit­i­ca ma non delle sovven­zione ai mezzi di infor­mazione, stru­men­ti fon­da­men­tali del nos­tro Paese. Se tut­to questo non dovesse avvenire, è inten­zione di Asso­tutela pre­sentare una denun­cia querela alla Procu­ra del­la Repub­bli­ca per negazione del dirit­to all’informazione. No al bavaglio a Radio Rad­i­cale”.

Così, in una nota, il pres­i­dente nazionale di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.