Rocca Priora, sfiduciato Damiano Pucci, presidente della comunità montana

Rocca Priora, sfiduciato Damiano Pucci, presidente della comunità montana

04/04/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1114 volte!

Sfiduciato Damiano Pucci, presidente della comunità montana. Anna Gentili “I giochi politici non sono nelle nostre corde. Forza Damiano!”

É da poco uffi­ciale: è sta­ta pre­sen­ta­ta da ben 26 con­siglieri comu­ni­tari su 39  la mozione di sfidu­cia con­tro Dami­ano Puc­ci, Pres­i­dente del­la Comu­nità Mon­tana dei Castel­li Romani e Mon­ti Pren­es­ti­ni e Sin­da­co attual­mente in car­i­ca a Roc­ca Priora.La mozione sarà prob­a­bil­mente dis­cus­sa nei prossi­mi giorni. Al pos­to di Dami­ano Puc­ci, i fir­matari soster­ran­no la can­di­datu­ra a Pres­i­dente di Dani­lo Sor­di, ex Sin­da­co di Gal­li­cano nel Lazio e attuale con­sigliere comu­nale. 

Questi i fat­ti. Nei giorni scor­si già gira­vano voci di cor­ri­doio che antic­i­pa­vano quan­to in realtà si è ver­i­fi­ca­to. Alle prossime ammin­is­tra­tive a Roc­ca Pri­o­ra, il sosteg­no dato da Dami­ano Puc­ci alla can­di­da­ta sin­da­co del­la lista civi­ca SiAmo Roc­ca Pri­o­ra, ad oggi asses­sore all’urbanistica ed alle politiche ambi­en­tali, Anna Gen­tili sem­br­erebbe essere sta­to il moti­vo del­la sfidu­cia. 

Sen­za dub­bio la spac­catu­ra che si è cre­a­ta a Roc­ca Pri­o­ra e che vede schierati la Gen­tili da un lato, e gli altri con­siglieri pid­di­ni a sosteg­no del­la can­di­datu­ra di destra di Mario Vin­ci dall’altro sta aven­do non pochi strascichi.La stes­sa Gen­tili con­fer­ma: “Deve essere una cam­pagna elet­torale limp­i­da, chiara, e all’insegna del­la cor­ret­tez­za, umana e isti­tuzionale. La mia can­di­datu­ra non va con­tro nes­suno, è frut­to di una scelta con­di­visa e parte­ci­pa­ta. Non voglio fare la guer­ra a nes­suno se non den­tro le urne per vin­cere ques­ta sfi­da!

Non è una lot­ta per­son­ale. Io e la mia squadra ci sti­amo met­ten­do la fac­cia, l’entusiasmo e l’impegno gius­to. I giochi politi­ci non sono nelle nos­tre corde ed ora siamo vici­ni a Dami­ano Puc­ci per quan­to accadu­to.

Dami­ano è una pun­ta di dia­mante, un rifer­i­men­to per la sua espe­rien­za polit­i­ca, per la sua indis­cus­sa preparazione, per il suo lato umano, per quan­to è rius­ci­to a fare da Sin­da­co del­la nos­tra ama­ta cit­tà e per il suo oper­a­to all’interno del­la comu­nità mon­tana che non può cer­to essere mes­so in dis­cus­sione da un giorno all’altro o dimen­ti­ca­to.

E’ sot­to gli occhi di tut­ti come ha lavo­ra­to fino ad oggi e sarà dif­fi­cile smen­tir­lo. Chiusa una por­ta deve aprir­si un por­tone e questo dovrà essere di nuo­vo quel­lo del Comune, quel­lo che Dami­ano e la nos­tra squadra si mer­i­tano di var­care da vinci­tori. Forza Dami­ano!”.