M5S Sicilia: no agli inceneritori, la Regione fa orecchie da mercante

M5S Sicilia: no agli inceneritori, la Regione fa orecchie da mercante

04/04/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 955 volte!

AMBIENTE, M5S: REGIONE SICILIA FA ORECCHIE DA MERCANTE, DA COSTA NO DECISO A INCENERITORI


“La lin­ea del Gov­er­no sull’ipotesi di costru­ire nuovi ter­moval­oriz­za­tori in Sicil­ia è chiara ed è sta­ta espos­ta più volte dal nos­tro Min­istro dell’Ambiente, Ser­gio Cos­ta: mai e poi mai da ci sarà un via lib­era a nuovi incener­i­tori.
Non solo il ricor­so ad aprire nuovi impianti di questo tipo per chi­ud­ere il ciclo non è mai sta­ta un’ipotesi pre­sa in con­sid­er­azione per la Regione Sicil­ia, ma oltre­tut­to il min­is­tero ha dato imme­di­a­to manda­to di aprire un’istruttoria ammin­is­tra­ti­va inter­na e ha rib­a­di­to la neces­sità di ripar­tire da un piano di ges­tione dei rifiu­ti con­sono a politiche di riduzione dei rifiu­ti, di incre­men­to del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta, nonché dell’individuazione dei flus­si.
Nonos­tante l’evidente chiarez­za, la Regione Sicil­ia fa orec­chie da mer­cante, piut­tosto che affrontare il prob­le­ma e dare risposte con­crete ai cit­ta­di­ni”. Così in una nota i dep­u­tati e le dep­u­tate del MoVi­men­to 5 Stelle in com­mis­sione Ambi­ente.
 
Leg­gi anche:
Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20