ROMA, ASSOTUTELA: “ORDINANZA SU CENTURIONI ILLOGICA. PER RAGGI MONUMENTI DI SERIE B”

ROMA, ASSOTUTELA: “ORDINANZA SU CENTURIONI ILLOGICA. PER RAGGI MONUMENTI DI SERIE B”

03/04/2019 0 Di Marco Montini

Hits: 134

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1306 volte!

“E’ di queste ore la fir­ma dell’ordinanza sin­da­cale che rin­no­va il divi­eto di qual­si­asi attiv­ità che preve­da la disponi­bil­ità ad essere ritrat­to come sogget­to in abbiglia­men­to stori­co, ad esem­pio come cen­tu­ri­oni, in foto e/o fil­mati, anche sen­za richi­es­ta di cor­rispet­ti­vo in denaro. Il provved­i­men­to comu­nale sarà vali­do fino al 30 giug­no 2019 e riguar­da tut­to il ter­ri­to­rio del cen­tro stori­co inclu­so nel perimetro riconosci­u­to come sito dell’Unesco. Pri­ma doman­da: per­ché la pro­ro­ga è di soli tre mesi? Sec­on­da e terza doman­da: per­ché tira in bal­lo solo il cen­tro stori­co? Questo vuol dire che i mon­u­men­ti arche­o­logi­ci del­la per­ife­ria, altret­tan­to splen­di­di e impor­tan­ti, per il Campi­doglio e per la sin­da­ca Rag­gi sono di serie B? Reputi­amo l’ordinanza anti cen­tu­ri­oni illog­i­ca e raf­faz­zona­ta. Non è cer­ta­mente questo il modo gius­to di tute­lare pat­ri­mo­nio artis­ti­co, stori­co, mon­u­men­tale e garan­tire la fruibil­ità e la vivi­bil­ità, da parte di tur­isti e cit­ta­di­ni, dei beni cul­tur­ali di Roma. La Rag­gi torni sui pro­pri passi”.

Così, in una nota, il pres­i­dente nazionale di Asso­tutela, Michel Emi Maritato.