STADIO ROMA, ASSOTUTELA: “SAREMO PARTE CIVILE IN EVENTUALE PROCESSO”

STADIO ROMA, ASSOTUTELA: “SAREMO PARTE CIVILE IN EVENTUALE PROCESSO

21/03/2019 0 Di Marco Montini
Vis­ite: 165

Ieri l’arresto del pres­i­dente del Con­siglio, Mar­cel­lo De Vito. Oggi l’assessore allo sport del Comune di Roma, Daniele Fron­gia, inda­ga­to con l‘accusa di cor­ruzione nell’ambito dell’inchiesta sul­la costruzione del nuo­vo sta­dio a Tor di Valle. Sta crol­lan­do il gov­er­no a cinque stelle alla gui­da del­la Cap­i­tale d’Italia, incas­trate tra bufere giudiziarie e inca­pac­ità ammin­is­tra­ti­va. Siamo molto pre­oc­cu­pati per la tenu­ta e lo svilup­po di Roma e di come tut­to questo pos­sa riper­cuot­er­si nei con­fron­ti dei cit­ta­di­ni. Oltre a rin­no­vare la richi­es­ta di dimis­sioni alla sin­da­ca Rag­gi, annun­ci­amo già da ora che Asso­tutela, in quan­to asso­ci­azioni a dife­sa dei dirit­ti dei romani, si cos­ti­tuirà parte civile in un even­tuale proces­so. Qui c’è da difend­ere la cred­i­bil­ità di una comu­nità, mal­go­v­er­na­ta e pre­sa in giro dalle isti­tuzioni”.

Così, in una nota, il pres­i­dente di Asso­tutela, Michel Emi Mar­i­ta­to.