Santangelo: “Conferenza sul Trasporto Aereo occasione importante di confronto per la riorganizzazione del settore”

Santangelo: “Conferenza sul Trasporto Aereo occasione importante di confronto per la riorganizzazione del settore”

20/03/2019 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 205

Santangelo: “Conferenza sul Trasporto Aereo occasione importante di confronto per la riorganizzazione del settore”

“La Con­feren­za Nazionale sul trasporto aereo rap­p­re­sen­ta l’occasione per con­frontar­ci aper­ta­mente con istanze di liv­el­lo nazionale al fine di inten­si­fi­care la nos­tra azione sul­la rior­ga­niz­zazione di un set­tore vitale come quel­lo del trasporto aereo”. Così il Sot­toseg­re­tario di Sta­to per i rap­por­ti con il Par­la­men­to e la Democrazia diret­ta, Vin­cen­zo San­tan­ge­lo, a mar­gine del­la Con­feren­za Nazionale sul Trasporto Aereo, nel cor­so del­la quale inter­ver­rà nel­la dis­cus­sione su “Reti e Inter­modal­ità” all’interno del Pan­el “Ges­tione sis­tema aero­por­tuale nazionale e delle reti aero­por­tu­ali”.

Insieme al Sot­toseg­re­tario San­tan­ge­lo pren­der­an­no parte all’evento, con dis­tin­ti inter­ven­ti, anche Valenti­na Palmeri e Ste­fa­nia Cam­po, por­tav­oce del’Assemblea regionale sicil­iana del Movi­men­to 5 Stelle, e i tec­ni­ci del set­tore Gio­van­ni Cata­nia e Flo­ri­ana Car­li­no in qual­ità di esper­ti.

L’Aeroporto di Trapani/Birgi — pre­cisa il Sot­toseg­re­tario San­tan­ge­lo — ha paga­to un prez­zo trop­po alto a causa del­la dis­or­ga­niz­zazione di un set­tore, quel­lo del trasporto aereo, dal 2016 las­ci­a­to in balìa di manovre politiche e inter­es­si com­mer­ciali che han­no scate­na­to una con­cor­ren­za sel­vaggia tra aero­por­ti di pro­pri­età di enti pub­bli­ci.

Com­pi­to del­lo Sta­to è anche quel­lo di garan­tire l’interesse pri­mario dei cit­ta­di­ni e degli oper­a­tori tur­is­ti­ci a godere di servizi di trasporto sta­bili, nel rispet­to dell’equilibrio finanziario degli aero­por­ti minori che anche in futuro rap­p­re­sen­ter­an­no lo sno­do cru­ciale di servizi di inter­esse gen­erale sui ter­ri­tori che oggi risul­tano con­nes­si poco e male alle reti infra­strut­turali nazion­ali.

La parte­ci­pazione a questo even­to inevitabil­mente porterà alla rib­al­ta il “caso Tra­pani” che potrà cos­ti­tuire per il Gov­er­no un prece­dente impor­tante da cui trarre utili spun­ti per evitare il ripeter­si di errori di pro­gram­mazione e la dis­tor­sione del mer­ca­to. Entram­bi fat­tori che rap­p­re­sen­tano la causa del decli­no di Bir­gi.

L’obiettivo del­la nos­tra pre­sen­za qui oggi è il con­fron­to delle nos­tre idee con le più qual­ifi­cate espres­sioni isti­tuzion­ali e tec­niche del nos­tro Paese, al fine di irro­bu­stir­le nel­la prospet­ti­va delle reti aero­por­tu­ali region­ali e macrore­gion­ali. È arriva­to il momen­to di affrontare il tema di una sana ges­tione pub­bli­ca degli scali, un argo­men­to che inter­es­sa molto da vici­no la Sicil­ia, la cui posizione geografi­ca e situ­azione eco­nom­i­ca non con­sentono di ter­giver­sare richieden­do inter­ven­ti strate­gi­ci in un’ottica di svilup­po pluri­en­nale al riparo da spec­u­lazioni politiche e com­mer­ciali.

Per affrontare con onestà intel­let­tuale questi argo­men­ti bisogna pri­ma però scon­giu­rare ogni inter­ven­to di pri­va­tiz­zazione che, in ques­ta fase, sarebbe van­tag­gioso solo per i pri­vati, e in segui­to avviare una sana Ges­tione pub­bli­ca uni­taria degli aero­por­ti del’Isola.

Con­ti­amo sul fat­to che nell’ambito di un con­fron­to aper­to, non fal­sato dal­lo scon­tro politi­co e da infor­mazioni dis­torte, le nos­tre idee e le conoscen­ze mat­u­rate negli anni in mate­ria di rego­lazione, equi­lib­rio finanziario degli aero­por­ti minori, di aiu­ti di sta­to e in gen­erale di trasporto aereo, pos­sano fornire un impor­tante e vali­do con­trib­u­to per la dis­cus­sione gen­erale” ha con­clu­so il Sot­toseg­re­tario San­tan­ge­lo.

Con­di­vi­di:
0