Roma: chiusa la discoteca Qube. Casapound esulta.

Roma: chiusa la discoteca Qube. Casapound esulta.

19/03/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 387 volte!

Un’al­tra vit­to­ria per i cit­ta­di­ni di Casal Bertone: ieri non c’è sta­to l’even­to Muc­cas­sas­si­na al Qube”. Così il respon­s­abile per il Lazio di Cas­a­Pound Italia Mau­ro Antoni­ni. 

“Ave­va­mo det­to che il Qube anda­va chiu­so, ave­va­mo det­to che la dis­cote­ca crea­va prob­le­mi di ordine pub­bli­co e di ten­sione sociale all’in­ter­no del quartiere, ave­va­mo chiesto che fos­se indet­ta un’assem­blea pub­bli­ca per trovare una soluzione insieme ai res­i­den­ti: la pro­pri­età non ne ha volu­to sapere e il locale è sta­to chiu­so”, annun­cia Antoni­ni.
“Non siamo di cer­to feli­ci per la chiusura di un’im­pre­sa, ma è questo che suc­cede quan­do non si ascoltano le istanze dei res­i­den­ti”, spie­ga Antoni­ni. “Uffi­cial­mente, il Qube resterà chiu­so per 15 giorni per lavori di ammod­er­na­men­to tec­ni­co. Stare­mo a vedere. Ma una cosa è sicu­ra — con­clude Antoni­ni — i cit­ta­di­ni del quartiere non moller­an­no di un mil­limetro. E noi rester­e­mo al loro fian­co”.
Con­di­vi­di:
error0