Pantelleria: il Comune ricorre al TAR sulla questione ‘Punto Nascite’

Pantelleria: il Comune ricorre al TAR sulla questione ‘Punto Nascite’

19/03/2019 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 199

L’amministrazione comu­nale di Pan­tel­le­ria farà ricor­so al Tar del­la Regione Sicil­iana con­tro il decre­to asses­so­ri­ale del­lo scor­so 11 gen­naio emana­to dall’assessorato alla Salute del­la Regione Sicil­ia, che prevede l’abolizione dei pun­ti nasci­ta con meno di 500 par­ti.

 Nel­la delib­era del Comune si legge che il diniego è sta­to moti­va­to dall’assessorato regionale alla salute dal­la man­can­za di par­ti avvenu­ti pres­so il Pun­to Nasci­ta di Pan­tel­le­ria nel cor­so del 2017 a par­tire dal­la riat­ti­vazione del­lo stes­so avvenu­ta il 15 novem­bre 2017.

La seg­nalazione non cor­rispon­derebbe  ai dati dell’amministrazione di Pan­tel­le­ria sec­on­do i quali, risul­ta invece che, le nascite avvenute suc­ces­si­va­mente alla ria­per­tu­ra del Pun­to Nasci­ta sono avvenute fuori dall’isola di Pan­tel­le­ria solo «per­ché già molto pri­ma del­la ria­per­tu­ra uffi­ciale del Pun­to Nasci­ta, le mamme sono state “costrette” a pren­dere con­tat­ti con la ter­rafer­ma e pro­gram­mare i rispet­tivi ricov­eri, in con­sid­er­azione dell’approssimarsi del par­to nonché del­la neces­sità di dover orga­niz­zare nei tem­pi pre­visti dal pro­to­col­lo il trasfer­i­men­to in ques­tione».