Linosa: verso la soluzione il problema rifornimento carburante

Linosa: verso la soluzione il problema rifornimento carburante

06/03/2019 0 Di puntoacapo

Hits: 213

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 515 volte!

Ver­so la soluzione il prob­le­ma del riforn­i­men­to di car­bu­ran­ti a Linosa. Dopo tre mesi, gra­zie alla medi­azione del­la Regione Sicil­iana, si va ver­so l’intesa per la ria­per­tu­ra dell’unico impianto pre­sente sull’isola in provin­cia di Agri­gen­to, chiu­so per lavori di manuten­zione dal­lo scor­so 6 dicem­bre. Si sbloc­ca così, gra­zie alla soluzione indi­vid­u­a­ta dal dipar­ti­men­to regionale del­la Pro­tezione civile, un con­tenzioso sulle autor­iz­zazioni nec­es­sarie, tra la dit­ta pro­pri­etaria del depos­i­to e i vig­ili del fuoco. 
L’intesa è sta­ta rag­giun­ta nel cor­so del­la riu­nione — con­vo­ca­ta a Paler­mo dal capo del­la Pro­tezione civile regionale Calogero Foti — alla quale han­no parte­ci­pa­to il sin­da­co del Comune agri­genti­no Sal­va­tore Martel­lo, i rap­p­re­sen­tan­ti del­la Nau­tilus Marine e il coman­dante provin­ciale dei pom­pieri Michele Burgio.
Entro 48 ore, i tito­lari dell’impianto di dis­tribuzione dovran­no richiedere il Cer­ti­fi­ca­to di pre­ven­zione incen­di (Cpi), pre­sen­tan­do ex novo tut­ta la doc­u­men­tazione fino a oggi non ritenu­ta con­forme per­ché incom­ple­ta, dal Coman­do dei vig­ili del fuo­co. Un per­cor­so diver­so da quel­lo pro­pos­to, in prece­den­za, che con­sis­te­va nel­la pre­sen­tazione di una Seg­nalazione cer­ti­fi­ca­ta di inizio attiv­ità (Scia) suf­fi­ciente a met­tere subito in eser­cizio l’impianto.
La Regione, nel cor­so di questi tre mesi, pro­prio per alle­viare i dis­a­gi, si era già fat­ta pro­motrice di una inizia­ti­va tem­po­ranea che prevede­va il trasporto gra­tu­ito, per otto giorni, delle auto­mo­bili degli isolani sui traghet­ti del­la Sire­mar per rifornir­si nel­la vic­i­na Lampe­dusa. Adesso la soluzione defin­i­ti­va sem­bra ormai vicina.