Sicilia: 2,3 milioni per produrre energia dagli scarti

Sicilia: 2,3 milioni per produrre energia dagli scarti

05/03/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 508 volte!

Trasfor­mare e com­mer­cial­iz­zare gli scar­ti delle lavo­razioni agri­cole per pro­durre energia.

Lo prevede un ban­do emana­to dal­la Regione Sicil­iana nell’ambito del Pro­gram­ma di svilup­po rurale 2014–2020. Obi­et­ti­vo: sostenere prog­et­ti di coop­er­azione di fil­iera per la for­ni­tu­ra di bio­mas­sa, con ben­efi­ci per l’ambiente dovu­ti alla riduzione delle emissioni.

«Ques­ta Misura — spie­ga il pres­i­dente del­la Regione Sicil­iana, Nel­lo Musume­ci — non solo preser­va il pae­sag­gio e le sue bellezze, ma serve a con­trastare il fenom­e­no dell’abbandono di sem­pre più ampie porzioni di ter­ri­to­rio in aree vocate alla colti­vazione, for­nen­do un vali­do sosteg­no ai nos­tri agricoltori».

Il ban­do prevede che pos­sano parte­ci­pare imp­rese agri­cole — sin­gole o asso­ciate – agroal­i­men­ta­ri e fore­stali riu­nite in grup­pi di coop­er­azione per pro­muo­vere e con­di­videre lo scam­bio di com­pe­ten­ze e di espe­rien­ze nel set­tore. Il sosteg­no finanziario è con­ces­so in for­ma di con­trib­u­to in con­to cap­i­tale ed è pari al 100 per cen­to dei costi ammis­si­bili sino a un impor­to mas­si­mo di cen­tomi­la euro per ben­e­fi­cia­rio, nel caso di prog­et­to con dura­ta bien­nale, e di cinquan­tami­la euro se il prog­et­to ha dura­ta annuale.

«L’autoprovvigionamento ener­geti­co e l’integrazione del red­di­to attra­ver­so il vir­tu­oso uti­liz­zo di ciò che diviene scar­to o rifi­u­to — aggiunge l’assessore all’Agricoltura, Edy Bandiera — cos­ti­tu­is­cono una nuo­va fron­tiera del­la mod­er­na agri­coltura che pun­ta su sosteni­bil­ità, inno­vazione ed econo­mia circolare».

Le domande di parte­ci­pazione al ban­do potran­no essere car­i­cate sul por­tale Sian di Agea dal 18 mar­zo al 25 giug­no 2019.

Link al ban­do: http://www.psrsicilia.it/Misure/16/BANDO_sottomisura%2016.6.pdf