Le povertà sul nostro territorio: il Rapporto Caritas su Genzano di Roma

Le povertà sul nostro territorio: il Rapporto Caritas su Genzano di Roma

27/02/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 530 volte!

È stato presentato il Rapporto Caritas sulla povertà nel territorio di Genzano di Roma, con il Patrocinio del Comune. Ecco i dati e il Rapporto completo.

Si è svol­ta pres­so la Ten­da di Abramo la pre­sen­tazione del Rap­por­to Car­i­tas ‘Le povertà sul nos­tro ter­ri­to­rio’. L’inizia­ti­va, patro­ci­na­ta dal Comune di Gen­zano di Roma, vuole fare il pun­to sulle mis­ure da met­tere in cam­po per con­trastare il dis­a­gio sociale.

Il Rap­por­to offre una fotografia det­tagli­a­ta del fenom­e­no del­la povertà. Il Cen­tro di ascolto del­la Car­i­tas, aper­to dal 2010, ha assis­ti­to più di 915 famiglie per un totale di cir­ca 2.200 per­sone, 446 solo nel 2018, che proven­gono da 21 nazioni. Le nuove famiglie prese in cari­co dal­la Car­i­tas nel 2018 rap­p­re­sen­tano il 31% del totale; ma per­mane anco­ra un grup­po con­sis­tente di nuclei famil­iari (42% del totale) che chiede assis­ten­za da diver­si anni (2010–2015), sta­bile rispet­to al 2017. Da una pri­ma let­tura dei dati emerge che la fas­cia tra i 41 e 60 anni rap­p­re­sen­ta il 57% del totale degli assis­ti­ti, anco­ra gio­vani ma dif­fi­cil­mente col­lo­ca­bili da un pun­to di vista lavo­ra­ti­vo. Una ele­va­ta per­centuale dichiara infat­ti di trovar­si in uno sta­to di dis­oc­cu­pazione, ben il 63,29 % (119 su 188). Il 73% risul­ta in pos­ses­so di licen­za ele­mentare oppure media infe­ri­ore, che per gli assis­ti­ti ital­iani sale all’81%. La povertà e l’occupazione sono le com­po­nen­ti pre­dom­i­nante dei bisog­ni indi­cati; i dati rel­a­tivi agli assis­ti­ti ital­iani mostra­no anche prob­lem­atiche di salute, hand­i­cap e famiglia.

Durante la pre­sen­tazione del Rap­por­to Car­i­tas ‘Le povertà sul nos­tro ter­ri­to­rio’ è sta­to fat­to il pun­to anche su altre inizia­tive sociali, come i prog­et­ti “classe in gam­ba”, “avanzi-amo” e “plas­tic free”. A questo propos­i­to si ricor­da infat­ti che lo scor­so novem­bre il Con­siglio comu­nale ha approva­to all’unanimità l’ordine del giorno che impeg­na Sin­da­co e Giun­ta “ad aderire fat­ti­va­mente alla cam­pagna ‘Plas­tic free chal­lenge’ lan­ci­a­ta dal min­is­tero dell’Ambiente e ad attuare impor­tan­ti cam­pagne di sen­si­bi­liz­zazione ed edu­cazione ambi­en­tale nel Comune, dirette ai cit­ta­di­ni tut­ti, imp­rese e com­mer­cianti per pro­muo­vere il con­sumo con­sapev­ole e la cor­ret­ta ges­tione dei rifiu­ti”. Il nos­tro Comune ha riti­ra­to altresì il pre­mio ‘Comu­ni Rici­cloni’ di Legam­bi­ente, per aver rag­giun­to e super­a­to una per­centuale di rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta supe­ri­ore al 65%.

Inter­venu­to durante la pre­sen­tazione del Rap­por­to, il sin­da­co Daniele Loren­zon ha evi­den­zi­a­to che “come Ammin­is­trazione cre­di­amo molto nel­la sin­er­gia tra Comune e asso­ci­azioni del ter­ri­to­rio ed è per questo che l’assessorato alle Politiche sociali sta por­tan­do avan­ti una rete vir­tu­osa di col­lab­o­razione che cer­ca di sup­port­are conc­re­ta­mente le per­sone in dif­fi­coltà. Tra i nos­tri obi­et­tivi di gov­er­no nell’ambito dell’affermazione del­la cul­tura del­la cit­tad­i­nan­za atti­va riveste par­ti­co­lare impor­tan­za la sen­si­bi­liz­zazione dei cit­ta­di­ni, e soprat­tut­to delle nuove gen­er­azioni, ad una sig­ni­fica­ti­va riduzione degli sprechi ali­men­ta­ri e al recu­pero dei prodot­ti ali­men­ta­ri, tema che riveste una ril­e­van­za non solo ambi­en­tale ma anche sociale ed educa­ti­va”.

Siamo già al lavoro per ren­dere attua­ti­va la delib­era di Giun­ta con cui abbi­amo patro­ci­na­to l’idea prog­et­tuale del­la Car­i­tas di Gen­zano sulle povertà sul nos­tro ter­ri­to­rio imposta­to sul­la  pro­mozione dei prog­et­ti “classe in gam­ba” e “avanzi-amo” e “plas­tic free” – ha aggiun­to l’assessore alle Politiche sociali e alla Pub­bli­ca istruzione, Shqipon­ja Dosti –. Nell’ambito del prog­et­to “classe in gam­ba” il 4 mar­zo par­ti­ran­no gli incon­tri pres­so gli isti­tu­ti sec­on­dari di pri­mo gra­do De Sanc­tis e Garibal­di; men­tre nell’ambito del prog­et­to “avanzi-amo” sti­amo pro­muoven­do un accor­do di col­lab­o­razione tra la Car­i­tas e Ita­ca, l’ente gestore del­la men­sa sco­las­ti­ca, per il riu­ti­liz­zo del cibo non dis­tribuito a favore del­la Ten­da di Abramo. La parten­za è pre­vista per il prossi­mo 11 mar­zo”.

Leg­gi il Rap­por­to com­ple­to:

Con­di­vi­di:
error0