Sicilia, strade rurali: 50 milioni per 79 progetti alle aziende agricole siciliane

Sicilia, strade rurali: 50 milioni per 79 progetti alle aziende agricole siciliane

19/02/2019 0 Di puntoacapo

Hits: 111

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 416 volte!

Arrivano le prime risorse per gli inter­ven­ti di via­bil­ità inter-azien­dale e strade rurali a valere sul­la Misura 4.3.1 del Pro­gram­ma di svilup­po rurale 2014/2020. La Regione Sicil­iana sta infat­ti provve­den­do a noti­fi­care i decreti di finanzi­a­men­to ai ben­e­fi­cia­ri, che potran­no quin­di dare l’avvio ai lavori di ristrut­turazione e manuten­zione stra­or­di­nar­ia del­la viabilità.
Si trat­ta com­p­lessi­va­mente di 79 prog­et­ti, dis­tribuiti su tut­to il ter­ri­to­rio regionale, per un impor­to com­p­lessi­vo di cinquan­ta mil­ioni di euro.
«Altri con­tribu­ti — sot­to­lin­ea il pres­i­dente del­la Regione Nel­lo Musume­ci — per le aziende agri­cole sicil­iane. Risorse che ser­vono ad ammod­ernare la via­bil­ità rurale e a real­iz­zare nuove infra­strut­ture stradali, ren­den­do così le imp­rese più facil­mente acces­si­bili e quin­di com­pet­i­tive. Il mio Gov­er­no, comunque, guar­da già al futuro con nuove pos­si­bil­ità per chi ques­ta vol­ta non ce l’ha fat­ta a entrare in graduatoria».
Il dipar­ti­men­to regionale del­lo Svilup­po rurale, guida­to da Mario Can­dore, ha infat­ti avvi­a­to le pro­ce­dure per un nuo­vo ban­do, sem­pre a valere sul­la misura 4.3.1, che avrà una dotazione iniziale di cir­ca ven­ti­sei mil­ioni di euro. Il nuo­vo avvi­so prevede, tra l’altro, un pun­teg­gio aggiun­ti­vo per le aree col­pite dagli even­ti allu­vion­ali del­lo scor­so inver­no, in modo da pot­er dare risposte con­crete e imme­di­ate ai ter­ri­tori dan­neg­giati da tali calamità.
Per l’assessore allo Svilup­po rurale, Edy Bandiera: «Rite­ni­amo nec­es­sario ren­dere adegua­ta la via­bil­ità rurale per con­sen­tire alle aziende di uscire da una mar­gin­al­ità ter­ri­to­ri­ale e pot­er rag­giun­gere con mag­giore celer­ità e comod­ità le prin­ci­pali vie di comunicazione».