Sicilia: 75 milioni per la manutenzione sulla Messina-Catania

Sicilia: 75 milioni per la manutenzione sulla Messina-Catania

18/02/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 320 volte!

Set­tanta­c­inque mil­ioni di euro per dod­i­ci inter­ven­ti di manuten­zione stra­or­di­nar­ia sul­la A18 Messi­na-Cata­nia. Il gov­er­no Musume­ci sbloc­ca opere attese da anni che servi­ran­no a met­tere in sicurez­za una delle autostrade più impor­tan­ti del­l’Iso­la. Quar­antac­inque mil­ioni di euro proven­gono dal Pat­to per il Sud, le rima­nen­ti risorse le met­terà a dis­po­sizione il Con­sorzio per le autostrade sicil­iane.
I pri­mi lavori, che ver­ran­no effet­tuati sui trat­ti più degra­dati del­la calot­ta del­la gal­le­ria Gia­r­di­ni, par­ti­ran­no agli inizi di aprile. Entro metà mag­gio, il Cas dovrà cel­e­brare tutte le gare d’ap­pal­to. Gli inter­ven­ti più con­sis­ten­ti riguardano la trat­ta Messi­na-Gia­rre dove, per un impor­to di 25 mil­ioni, sarà rifat­ta l’in­tera pavi­men­tazione e la real­iz­zazione di una gal­le­ria arti­fi­ciale nei pres­si di Letoian­ni per con­sen­tire la ria­per­tu­ra del trat­to, lun­go cir­ca un chilometro, che venne inter­es­sato nel 2015 da una frana. Per questo inter­ven­to sono sta­ti stanziati ven­ti mil­ioni di euro.
Le altre opere preve­dono il ripristi­no di bar­riere e cor­doli sui viadot­ti, la sis­temazione del man­to stradale e dei cav­al­cavia, il con­sol­i­da­men­to dei pilas­tri e delle solette di cop­er­tu­ra delle gal­lerie, la real­iz­zazione di pan­nel­li a mes­sage­ria vari­abile, postazioni per il con­trol­lo del­la veloc­ità e sis­te­mi di sicurez­za stradale, la manuten­zione degli impianti elet­tri­ci, la cura degli spazi a verde e l’am­pli­a­men­to del casel­lo di Gia­r­di­ni Nax­os.
“Bisogna chi­ud­ere in fret­ta — dice il pres­i­dente del­la Regione Sicil­iana Nel­lo Musume­ci — una triste pag­i­na di incu­ria e di degra­do e com­in­cia­re a con­seg­nare ai sicil­iani una infra­strut­tura che sia in lin­ea con gli stan­dard europei. Gra­zie alla nuo­va gov­er­nance del Cas siamo rius­ci­ti, in poco meno di un anno, a elab­o­rare prog­et­ti inesisten­ti o rimasti solo sul­la car­ta, ad aggiornarli e a ren­der­li esec­u­tivi. Un altro impeg­no che ave­va­mo assun­to e che oggi rispet­ti­amo per­chè pas­sa anche da qui il piano di mod­ern­iz­zazione del­la nos­tra Iso­la”.
Tut­ti gli inter­ven­ti pre­visti dal Cas dovreb­bero con­clud­er­si entro un anno. “Soltan­to le opere per il ripristi­no del trat­to del­la A18 inter­es­sato quat­tro anni fa da una cadu­ta di mas­si — affer­ma l’asses­sore regionale alle Infra­strut­ture Mar­co Fal­cone — potreb­bero richiedere qualche mese in più. Agli auto­mo­bilisti che nei prossi­mi mesi dovessero incon­trare dis­a­gi chiedo di com­pren­dere che, ques­ta vol­ta, saran­no gli ulti­mi: inevitabili e nec­es­sari per rimuo­vere per sem­pre tut­ti quel­li che sono sta­ti costret­ti ad affrontare fino a oggi”.

Con­di­vi­di:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20