Toscana, Reddito di cittadinanza, Grieco: lavoreremo a un testo condiviso

Toscana, Reddito di cittadinanza, Grieco: lavoreremo a un testo condiviso

15/02/2019 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 231

FIRENZE – “Definirei pos­i­ti­vo l’incontro con il min­istro Di Maio che è sta­to, in prat­i­ca, il pri­mo tavo­lo a carat­tere più oper­a­ti­vo e che, sebbene non ci siano anco­ra gli ele­men­ti per un accor­do, ci ha per­me­s­so di svis­cer­are i pun­ti più con­tro­ver­si e le crit­ic­ità a par­tire dal tema dei ‘nav­i­ga­tor’. Ci siamo dati appun­ta­men­to per i prossi­mi giorni, per­ché i tem­pi sono stret­ti, per ripren­dere il con­fron­to tec­ni­co ed arrivare attra­ver­so pro­poste emenda­tive a un testo con­di­vi­so da portare in Con­feren­za Sta­to-Regioni in tem­po utile per pre­sentare gli emen­da­men­ti in sede di con­ver­sione in Par­la­men­to”.

Ad affer­mar­lo è sta­ta l’assessore a Lavoro, for­mazione ed istruzione del­la Regione Toscana, Cristi­na Grieco, nel suo ruo­lo di coor­di­na­trice del­la Nona com­mis­sione Istruzione e lavoro del­la Con­feren­za delle Regioni, a propos­i­to dell’incontro svolto ieri sera con il min­istro del Lavoro, Lui­gi Di Maio, sul red­di­to di cit­tad­i­nan­za e il ruo­lo dei cen­tri per l’impiego.

L’assessore Grieco, che ques­ta mat­ti­na ha illus­tra­to a Roma i con­tenu­ti dell’incontro di ieri con il min­istro Di Maio ai pres­i­den­ti delle Regioni e delle Province autonome, ha pre­cisato: “Abbi­amo fat­ti dei pas­si avan­ti per­ché la volon­tà di tut­ti è quel­la di evitare lo scon­tro isti­tuzionale. Ma se vogliamo affrontare ques­ta fase di tran­sizione nel migliore dei modi, dob­bi­amo ten­er con­to del ruo­lo e delle com­pe­ten­ze di cias­cuno, a par­tire dal rispet­to delle richi­este delle Regioni che sono state com­pat­te nell’evidenziare al min­istro il per­ché di per­p­lessità e di certe pre­oc­cu­pazioni e, soprat­tut­to, del rispet­to delle pre­rog­a­tive asseg­nate dal­la Car­ta in tema di politiche attive. Il min­istro si è comunque det­to disponi­bile a ripren­dere il con­fron­to tec­ni­co per arrivare a un testo con­di­vi­so da tut­ti i sogget­ti in cam­po”.

Con­di­vi­di:
0