Marino: domani si parlerà del Dopo di Noi con ELENA IMPROTA

Marino: domani si parlerà del Dopo di Noi con ELENA IMPROTA

15/02/2019 0 Di puntoacapo
Vis­ite: 290

Marino: domani si parlerà della

Legge Dopo di Noi

a Punto a Capo Onlus con

ELENA IMPROTA

SABATO 16 FEBBRAIO 2019 ORE 17.30

Pun­to a Capo Onlus per il Sociale ospi­ta la Pres­i­dente dell’Associazione Oltre Lo Sguar­do e figlia del Prefet­to Umber­to Impro­ta, oggi in pri­ma lin­ea nelle attiv­ità a favore di per­sone con dis­abil­ità per par­lare del­la Legge Dopo di Noi e pre­sentare il suo libro ‘Ordi­nar­ia Diver­sità’

Tor­nano gli appun­ta­men­ti per il Sociale orga­niz­za­ti da Pun­to a Capo Onlus. Domani, saba­to 16 feb­braio 2019 alle 17.30 pres­so la sede di Pun­to a Capo Onlus, La Casa dei Sog­ni, Cor­so Tri­este, 45 a Mari­no, si ter­rà un incon­tro ad ingres­so gra­tu­ito con ELENA IMPROTA, figlia del noto Prefet­to, ma soprat­tut­to per­son­al­ità da sem­pre in pri­ma lin­ea nel­la lot­ta alla dis­abil­ità.

Ele­na Impro­ta è Pres­i­dente di un’Associazione, Oltre Lo Sguar­do Onlus, da anni impeg­na­ta sul ter­ri­to­rio di Roma per svilup­pare mod­el­li di inter­ven­to inte­grati a favore delle famiglie frag­ili pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio.

In par­ti­co­lar modo, l’associazione pro­muove mod­el­li inno­v­a­tivi di assis­ten­za per per­cor­si pro­tet­ti di semi­res­i­den­zial­ità e res­i­den­zial­ità per il cosid­det­to “durante noi” e “dopo di noi”.

Punto a Capo Onlus annuncerà, durante l’evento, il gemellaggiocon l’Associazione Oltre Lo Sguardo Onlus.

Ele­na ci spiegherà cosa prevede la Legge Dopo di Noi, DDLDis­po­sizioni in mate­ria di assis­ten­za in favore delle per­sone con dis­abil­ità grave prive del sosteg­no famigliare”, approva­ta il 16 giug­no del 2016.

Il testo con­tiene delle dis­po­sizioni per affrontare il futuro delle per­sone con dis­abil­ità gravi dopo la morte di par­en­ti che pos­sono pren­der­si cura di loro.

gen­i­tori di per­sone con dis­abil­ità han­no da sem­pre guarda­to con pre­oc­cu­pazione al peri­o­do che segue la loro dipar­ti­tae si sono chi­este: cosa sarà del nos­tro con­giun­to dis­abile dopo di noi, ovvero quan­do non ci sare­mo più ad assis­ter­lo? Chi se ne pren­derà cura in modo adegua­to? 

Si trat­ta di una doman­da angos­ciante, che da tem­po le famiglie ital­iane han­no sot­to­pos­to alla polit­i­ca, chieden­do a più par­ti di inter­venire in modo da creare degli stru­men­ti in gra­do di assi­cu­rare un futuro sereno a tutte quelle per­sone che, con dis­abil­ità, non potran­no più,  ad un cer­to pun­to del­la loro vita, con­tare su un sup­por­to famigliare. 

La Legge Dopo di Noi ha rispos­to a ques­ta esi­gen­za, ma in molti ancori non la conoscono.

Questo incontro ha lo scopo di informare non solo le famiglie con disabili, ma tutti i cittadini, perché tutti noi conosciamo qualcuno che ha un disabile in casa e ha bisogno di aiuto, sostegno, consigli, conforto e rassicurazioni per il futuro oltre che per il presente.

Ele­na Impro­ta conosce bene ques­ta situ­azione, per­ché mam­ma di Mario, un ragaz­zo di 30 anni col­pi­to da una gravis­si­ma dis­abil­ità. Da ques­ta espe­rien­za, dura, ma sem­pre vis­su­ta con pos­i­tiv­ità e sper­an­za, è sca­tu­ri­to il libro ‘Ordi­nar­ia Diver­sità’, una biografia che riper­corre la sua vita da figlia di un padre ingom­brante, uomo di Sta­to, fino all’impegno politi­co e sociale.

Dal mat­ri­mo­nio alla nasci­ta di Mario e all’abbandono del mar­i­to, segui­to da una lenta ripresa.Elena Impro­ta ha deciso di aprir­si agli altri, per­ché le quat­tro mura di casa non riescono più a con­tenere il deside­rio di far sapere cosa ha vis­su­to, pen­sato, sper­a­to accan­to a un bim­bo, ora 26enne, che ha com­pi­u­to pas­si da gigante nonos­tante i gravi prob­le­mi di dis­abil­ità. Una sto­ria d’amore e di rif­les­sione, alla ricer­ca del pec­ca­to orig­i­nale — sem­mai ce ne fos­se sta­to uno — con il deside­rio di far capire a tante famiglie che gli osta­coli si pos­sono super­are. E che non è impos­si­bile tornare a sor­rid­ere.

All’evento, il cui ingresso è gratuito, sono invitate l’Amministrazione Comunale, le associazioni del Terzo Settore e i cittadini tutti, perché l’informazione è fondamentale, in specie nel sociale.

La parte­ci­pazione all’evento è gra­tui­ta ed è aper­ta a tut­ti.

 

Link al sito: http://www.puntoacapo.info/?p=9421

 

Locandina Elena Improta Dopo di Noi Marino
Con­di­vi­di: