GROTTAFERRATA: VILLINO DELLE CIVETTE, IL COMUNE APRE UNA NUOVA AULA STUDIO

GROTTAFERRATA: VILLINO DELLE CIVETTE, IL COMUNE APRE UNA NUOVA AULA STUDIO

15/02/2019 0 Di Daniele Priori
Vis­ite: 202

Sarà aperta tre giorni a settimana. L’Amministrazione ha accolto la proposta dell’associazione Arché.

La soddisfazione del sindaco Luciano Andreotti.

Un’aula stu­dio aper­ta tre giorni a set­ti­mana al pri­mo piano del Villi­no delle Civette in viale Dus­met.

È questo il prog­et­to che ha pre­so il via in questi giorni, ideato dall’associazione cul­tur­ale Archè.

Il piano è sta­to pre­sen­ta­to al sin­da­co Luciano Andreot­ti dal Cen­tro Socio Cul­tur­ale, pre­siedu­to dal­la sig­no­ra Nico­let­ta Vin­ciguer­ra che prece­den­te­mente ave­va dato il ben­estare ad Arché – doven­do trovare sede nei locali affi­dati recen­te­mente ai grup­pi facen­ti parte del Cen­tro — pas­sag­gio deci­si­vo che ha garan­ti­to all’iniziativa il sosteg­no dell’ Ammin­is­trazione comu­nale di Grotta­fer­ra­ta.

Le attiv­ità dell’Aula Stu­dio si dis­tribuis­cono nei seguen­ti giorni: lunedì, mer­coledì e ven­erdì dalle ore 9.00 alle 14.00. Il prog­et­to prevede l’utilizzo di due sale: la più grande des­ti­na­ta allo stu­dio indi­vid­uale, la sec­on­da, invece, adibi­ta per favorire lo stu­dio di grup­po, con una lavagna fun­zionale per lo svol­gi­men­to di eser­cizi e/o spie­gazioni.

Tut­ta l’area è dota­ta di un’ottima con­nes­sione wifi. Lo stu­dente che intende parte­ci­pare deve recar­si al pri­mo piano ed effet­tuare la reg­is­trazione e sul sito www.associazionearche.net/aulastudio gli sarà pos­si­bile con­trol­lare in tem­po reale i posti rima­nen­ti nelle aule.

Siamo lieti di con­tin­uare un per­cor­so di col­lab­o­razione con Arché, asso­ci­azione di gio­vani vali­di e volen­terosi al servizio del ter­ri­to­rio che darà lus­tro e arric­chirà l’offerta di spazi che il ter­ri­to­rio di Grotta­fer­ra­ta mette a dis­po­sizione del­la popo­lazione stu­den­tesca e di tut­ti i cit­ta­di­ni che ne avran­no neces­sità” ha det­to il sin­da­co Luciano Andreot­ti.

L’impegno per pros­eguire nel­la bel­la tradizione di pre­sen­za e parte­ci­pazione atti­va del Comune di Grotta­fer­ra­ta nel sol­co ben trac­cia­to delle politiche gio­vanili è una sal­da con­vinzione del­la nos­tra Ammin­is­trazione. Tut­to ciò a par­tire dal favorire momen­ti di oppor­tu­nità, cresci­ta e for­mazione in ambiti come lo stu­dio e il lavoro che pos­sono poi rap­p­re­sentare uno sti­mo­lo in più anche all’impegno dei gio­vani nel­la vita del­la comu­nità cit­tad­i­na” ha aggiun­to il sin­da­co.

Giorno dopo giorno, in tal sen­so, gra­zie a un impeg­no corale che vede oper­are nel­la stes­sa direzione Ammin­is­trazione comu­nale, asso­ci­azioni come il Cen­tro Socio Cul­tur­ale e il Con­sorzio del Sis­tema Bib­liote­cario dei Castel­li Romani — con­clude il pri­mo cit­tadi­no — l’area di viale Dus­met, a ridos­so del­la via Anagn­i­na, sta diven­tan­do uno dei poli cul­tur­ali più inter­es­san­ti, vivi e real­mente vis­su­ti dei Castel­li Romani. Un par­ti­co­lare che è moti­vo di orgoglio e ci invi­ta a pros­eguire sul per­cor­so inizia­to”.