Parco di Pantelleria: accolto il Progetto AIV sul patrimonio geologico

Parco di Pantelleria: accolto il Progetto AIV sul patrimonio geologico

08/02/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 618 volte!

IL PARCO ACCOGLIE IL PROGETTO AIV: UNO STUDIO AGGIORNATO SUL PATRIMONIO GEOLOGICO E VULCANOLOGICO DI PANTELLERIA

Il Par­co Nazionale Iso­la di Pan­tel­le­ria ha accolto con grande inter­esse il det­taglia­to prog­et­to di “Val­oriz­zazione del pat­ri­mo­nio geo­logi­co e vul­canologi­co dell’isola” pre­sen­ta­to dall’Asso­ci­azione Ital­iana di Vul­canolo­gia, pre­siedu­ta dal prof. Gui­do Gior­dano, che ha l’obiettivo di pro­muo­vere lo svilup­po eco­nom­i­co-tur­is­ti­co e cul­tur­ale dell’isola e ren­dere fruibile al pub­bli­co tale pat­ri­mo­nio in chi­ave ecososteni­bile ed acces­si­bile.

          “Viene, così, dato conc­re­ta­mente segui­to, alla lin­ea strate­gi­ca del Par­co che prevede la col­lab­o­razione con Uni­ver­sità ed Enti di Ricer­ca per la pro­mozione del­la cul­tura e del­la sen­si­bil­ità ambi­en­tale, pre­vista nel­la relazione pro­gram­mat­i­ca 2018. Il Paco con­tin­ua a portare avan­ti diverse inizia­tive ma in una visione d’insieme, per creare oppor­tu­nità e svilup­po” – ha dichiara­to il pres­i­dente, Sal­va­tore Gabriele – “Si trat­ta di un ulte­ri­ore pas­so avan­ti nel­la rete di relazioni che sti­amo svilup­pan­do per far si che l’unicità di Pan­tel­le­ria ven­ga comu­ni­ca­ta e conosci­u­ta in maniera orga­niz­za­ta e con obi­et­tivi ben pre­cisi; ques­ta ulte­ri­ore col­lab­o­razione ci porterà, ad esem­pio, ad avere un’attenta e aggior­na­ta definizione degli aspet­ti sci­en­tifi­ci legati ai fenomeni di vul­canes­i­mo sull’isola”. 

          All’interno dei 110km di rete sen­tieris­ti­ca del Par­co Nazionale, divisi in 13 sen­tieri uffi­ciali (http://www.parconazionalepantelleria.it/itinerari-sentieri.php), è com­pre­so l’itinerario vul­canologi­co, con una lunghez­za di 19 Km, intera­mente carra­bile che parte dalle Grotte di Sataria, sale per il biv­io di Grazia e rag­giunge Bukkuràm e la Grot­ta del Fred­do. Pros­egue per incro­cia­re l’itinerario pedonale di Kùd­dia Mida e giunge, attra­ver­san­do le aree più interne dell’Isola, al Lago di Venere, Cala Cinque Den­ti e a Cala Gadir.         Un per­cor­so che con­sente di sco­prire gli stra­or­di­nari fenomeni di vul­can­is­mo nel set­tore emer­so che si man­i­fes­tano con attiv­ità di tipo idroter­male, quali fuma­role e sor­gen­ti spon­ta­nee di acqua ter­male, dif­fusi in tut­ta l’iso­la, com­pren­dono anche sor­gen­ti geot­er­miche marine, saune nat­u­rali in grot­ta, fuma­role, sor­gen­ti geot­er­miche ter­restri.

          L’unic­ità di Pan­tel­le­ria è garan­ti­ta anche da ques­ta attiv­ità vul­cani­ca che inizia 320.000 anni fa, carat­ter­iz­za­ta da gran­di even­ti esplo­sivi, segui­ti da col­las­si calderi­ci, alter­nati a eruzioni di medio-bas­sa intensità.La grande vari­età di tipolo­gie di prodot­ti vul­cani­ci, nonché la posizione geo­d­i­nam­i­ca e la con­for­mazione dell’isola di Pan­tel­le­ria la ren­dono un luo­go ide­ale per svol­gere attiv­ità di inter­esse sci­en­tifi­co.

          In virtù del prog­et­to a fir­ma dell’Asso­ci­azione Ital­iana di Vul­canolo­gia, saran­no avvi­ate ricerche bib­li­ogra­fiche e ril­e­va­men­ti di cam­pagna sui Geosi­ti pan­teschi;  sarà real­iz­za­to un reg­istro car­taceo ed infor­mati­co sul pat­ri­mo­nio geo­logi­co dell’Isola di Pan­tel­le­ria; un data­base GIS con all’interno ele­men­ti di natu­ra geo­log­i­ca e vul­canolog­i­ca dell’Isola con­sulta­bile in toto dall’Ente Par­co Nazionale di Pan­tel­le­ria e, in parte, divul­ga­bile on-line. Inoltre, saran­no avvi­ate inizia­tive di divul­gazione sci­en­tifi­co-didat­ti­ca dei geosi­ti all’interno dell’Isola di Pan­tel­le­ria. Le attiv­ità prog­et­tuali pre­viste, preve­dono uno svol­gi­men­to tem­po­rale di 6 mesi e saran­no prin­ci­pal­mente cen­trate sull’approfondimento e la divul­gazione delle infor­mazioni sci­en­tifi­co-vul­canologiche dei Geosi­ti già pre­sen­ti a Pan­tel­le­ria. 

 

Foto di Tom­ma­so Brignone