San Valentino 2019 al lago: Nemi la scelta giusta

San Valentino 2019 al lago: Nemi la scelta giusta

05/02/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 280 volte!

Nei giorni dal 5 al 14 e dal 16 al 24 Febbraio Nemi inviterà i turisti e i cittadini del Lazio a passare un febbraio nel Borgo tra arte, storia e gastronomia in una atmosfera romantica.

 Un mese di even­ti ded­i­cati all’amore: dal 5 al 14 e dal 16 al 24 Feb­braio Nemi  invi­ta i tur­isti e i cit­ta­di­ni del Lazio a trascor­rere uno o più giorni di questo mese di San Valenti­no nel Bor­go tra arte, sto­ria e gas­trono­mia in una atmos­fera roman­ti­ca. 

Nel Centro Storico di Nemi

allesti­to un per­cor­so ded­i­ca­to agli innamorati. In alcu­ni pun­ti sim­bo­lo del cen­tro stori­co si potran­no ammi­rare dei gran­di cuori  dip­in­ti a mano e real­iz­za­ti per ques­ta occa­sione. Ogni cuore avrà al suo inter­no una ded­i­ca all’amore. Un “Ti Amo” dip­in­to in ogni lin­gua potrà diventare la car­toli­na per­fet­ta per un self­ie con­div­i­den­do­lo su face­book e insta­gram isti­tuzionale.

La passeg­gia­ta nel cen­tro stori­co Vi porterà  sul­la ter­raz­za degli innamorati che farà da cor­nice in questo viag­gio d’amore. Gli innamorati potran­no anche vis­itare dal 16 feb­braio arri­va la la Doppia Per­son­ale di  Bahar Hamzeh­pour — Juan­ni Wang­pres­so la Sala delle Armi di Palaz­zo Rus­poli via del Plebisc­i­to, 1 — Nemi (Rm) fino al 24 feb­braio 2019.

 La Mostra

Juan­ni Wang e Bahar Hamzeh­pour, venute In Italia per per­fezionar­si e appro­fondire le loro com­pe­ten­ze, si sono incon­trate nelle storiche aule del­l’Ac­cad­e­mia di Belle Arti di Roma, dove entrambe insieme al Prof. Ajos­sa han­no mosso I pri­mi pas­si nel­la pro­duzione del­la car­ta. In ques­ta mostra il loro oper­a­to dialo­ga e si con­fronta met­ten­do in cam­po rif­les­sioni su temi molto diver­si.

Bahar Hamzeh­pour, inter­es­sa­ta ai temi sociali e alla con­dizione delle donne nelle comu­nità maschiliste, ha ritrat­to e inter­vis­ta­to donne che han­no vis­su­to all’om­bra di un uomo: il padre, il fratel­lo, il mar­i­to.

Nei suoi ritrat­ti ci rac­con­ta la sto­ria di vite vis­sute sen­za pot­er scegliere, met­ten­do in cam­po una rif­les­sione sulle impo­sizioni sociali e i vin­coli asim­metri­ci che le tradizioni e le regole sociali, impon­gono alle donne nelle soci­età patri­ar­cali, sot­to tut­ti i cieli.

Juan­ni Wang espone una serie di nature morte, che in un fiorire d’idee e di pos­si­bil­ità, atti­vano una rif­les­sione sul­la fragilità del­la memo­ria.

 Cosa Vedere

Un luo­go per­fet­to per una fuga di San Valenti­no, anche di un giorno soltan­to, che offre una bellez­za pae­sag­gis­ti­ca stra­or­di­nar­ia ed è ric­co arte, sto­ria e cul­tura. Qui infat­ti trovate non solo l’incanto del bor­go e del panora­ma di lago, ma anche aree arche­o­logiche. Il cen­tro stori­co di Nemi ospi­ta edi­fi­ci medievali e rinasci­men­tali e nelle vic­i­nanze si tro­va l’area arche­o­log­i­ca del tem­pio di Diana  Nemorense, divinità alla quale era con­sacra­to il bosco cir­costante. A poca dis­tan­za dall’area arche­o­log­i­ca si tro­va il Museo delle navi romane, affac­cia­to sulle rive del Lago di Nemi. Qui sono con­ser­vati  dei mod­el­li di antiche navi che andarono bru­ci­ate durante la Sec­on­da guer­ra mon­di­ale e dei reper­ti orig­i­nale del­l’Im­per­a­tore Romano Caligo­la.

Nemi e l’amore

Da sem­pre — dichiara il sin­da­co Bertuc­ci — Nemi è un comune che per le sue carat­ter­is­tiche da sem­pre è la car­toli­na per­fet­ta per qual­si­asi sto­ria d’amore. Via spet­to in questo mese di feb­braio per vivere con noi l’e­mozioni del­l’amore e fes­teggia­re San Valenti­no tra cul­tura, musi­ca e buon cibo”.

 

Con­di­vi­di:
error0