ALLUMIERE, DE VITO “NON LASCIAMO SOLI I COMUNI, NIENTE POLEMICHE, LAVORIAMO CON I FATTI”.

ALLUMIERE, DE VITO “NON LASCIAMO SOLI I COMUNI, NIENTE POLEMICHE, LAVORIAMO CON I FATTI”.

05/02/2019 0 Di puntoacapo

Hits: 154

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1127 volte!

“E’ di pochi giorni fa la polem­i­ca di Anto­nio Pasqui­ni, Sin­da­co di Allu­miere rib­a­di­ta sug­li organi di stam­pa riguardante il trat­to di stra­da che col­le­ga Civ­i­tavec­chia e quel­lo in direzione del­la vec­chia stazione fer­roviaria. Pre­mes­so che abbi­amo da gestire oltre 2000 km di strade ed aven­do poche risorse, cer­chi­amo con i nos­tri uffi­ci di razion­al­iz­zare quei pochi fon­di mes­si a dis­po­sizione del­la Cit­tà met­ro­pol­i­tana nelle situ­azioni più urgenti.

Det­to questo, siamo sem­pre disponi­bili a ver­i­fi­care quel­lo che viene seg­nala­to dai Sin­daci del ter­ri­to­rio. Sul­la stra­da Allu­miere-Civ­i­tavec­chia i nos­tri tec­ni­ci han­no ver­i­fi­ca­to che già si è inter­venu­ti per le buche attra­ver­so un inter­ven­to manu­ten­ti­vo del nos­tro per­son­ale. Sti­amo proce­den­do, inoltre, alla ver­i­fi­ca di altri inter­ven­ti  sul­la S.P. 3/a Brac­cianese Clau­dia al km28+500 e sul­la S.p. Sas­si­cari al km 2+200 e al km 2+400, e abbi­amo seg­nala­to, in caso di piog­gia con seg­nalet­i­ca ver­ti­cale, i trat­ti peri­colosi. Al km 35+800 e 34+100 abbi­amo ver­i­fi­ca­to smot­ta­men­ti fra­nosi e abbi­amo imme­di­ata­mente dis­pos­to indagi­ni geog­nos­tiche per ulti­mare prog­et­ti esec­u­tivi dei lavori.

Per il col­lega­men­to stradale Allu­miere-Tol­fa, sti­amo inter­ve­nen­do per il rifaci­men­to del man­to stradale, nei trat­ti di mag­giore usura. Infine per il col­lega­men­to con l’ex stazione fer­roviaria, abbi­amo ver­i­fi­ca­to, nei pri­mi di dicem­bre scor­so, la situ­azione di disses­to provo­ca­to dalle for­ti piogge che sti­amo mon­i­toran­do costan­te­mente, preve­den­do lavori che abbi­amo già con­tem­pla­to nel nos­tro piano delle opere tri­en­nale. Questo a dimostrazione che, men­tre si fa polem­i­ca, noi già sti­amo lavo­ran­do per la sicurez­za dei cittadini”.