SICILIA: MUSUMECI CONVOCA TAVOLO PER CONTINUITÁ TERRITORIALE

SICILIA: MUSUMECI CONVOCA TAVOLO PER CONTINUITÁ TERRITORIALE

01/02/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 446 volte!

Si apre tra dod­i­ci giorni a Roma il tavo­lo tec­ni­co — isti­tuzionale sul­la “con­ti­nu­ità ter­ri­to­ri­ale” per gli aero­por­ti sicil­iani di Comiso e Tra­pani. A pre­sieder­lo sarà il gov­er­na­tore del­la Sicil­ia Nel­lo Musume­ci che, su del­e­ga del Gov­er­no nazionale, ha già fis­sato l’incontro il 12 feb­braio, alle ore 10, pres­so la sede del Min­is­tero delle Infra­strut­ture e dei trasporti.

La con­feren­za dei servizi, pre­vista dal­la legge n. 388 del 2000, si pro­pone di indi­vid­uare il con­tenu­to degli oneri di servizio pub­bli­co da imporre sui col­lega­men­ti aerei tra gli aero­por­ti di Tra­pani e Comiso ed alcu­ni scali nazion­ali. Insieme a Musume­ci, parteciper­an­no alla riu­nione l’asses­sore regionale delle Infra­strut­ture e del­la mobil­ità Mar­co Fal­cone, i rap­p­re­sen­tan­ti del Min­is­tero delle Infra­strut­ture e dei Trasporti, dell’amministrazione regionale, dell’Enac, del Comune di Tra­pani, del Comune di Comiso, del­la soci­età Airgest di Tra­pani, del­la So.A.Co e dell’aeroporto di Comiso.

L’obiettivo sarà quel­lo di deter­minare il con­tenu­to dell’onere di servizio in relazione ai liv­el­li tar­if­fari, ai sogget­ti che usufruis­cono di agevolazioni, al numero e agli orari dei voli, alle tipolo­gie degli aero­mo­bili nonché alla capac­ità del­l’of­fer­ta. 

Il Gov­er­no regionale - com­men­ta Musume­ci — ha da sem­pre pos­to fra i suoi obi­et­tivi quello di risol­vere l’annosa ques­tione del­la con­ti­nu­ità ter­ri­to­ri­ale, trop­po spes­so ogget­to di dis­cus­sioni sen­za risul­tati. E’ arriva­to il momen­to di dare una soluzione conc­re­ta ai tan­ti dis­a­gi sub­ìti dal­la popo­lazione res­i­dente nell’Isola a causa delle onerose tar­iffe del trasporto aereo. La neces­sità dei cit­ta­di­ni sicil­iani di essere agevol­mente col­le­gati con il resto del Paese deve prevalere, in un’ottica di bilan­ci­a­men­to, sui meri inter­es­si eco­nomi­ci delle com­pag­nie aeree”.