Sicilia, Santangelo: più potere contrattuale agli aeroporti minori

Sicilia, Santangelo: più potere contrattuale agli aeroporti minori

30/01/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 1967 volte!

Più potere contrattuale agli aeroporti minori con la creazione di una rete aeroportuale unica regionale”

La lib­er­al­iz­zazione del trasporto aereo ha vis­to gli aero­por­ti minori come Tra­pani pri­ma espan­der­si e poi implodere a causa del­la con­cor­ren­za sfre­na­ta addirit­tura tra imp­rese pub­bliche che invece avreb­bero dovu­to fare sis­tema tra loro.

La soluzione che pro­poni­amo è la creazione delle Reti aero­por­tu­ali region­ali o macrore­gion­ali che vada nel­la direzione di una col­lab­o­razione isti­tuzionale tra strut­ture pub­bliche statali e region­ali. Una scelta indis­pens­abile per la cresci­ta del Paese e soprat­tut­to per la mobil­ità e il tur­is­mo, spe­cial­mente nel Mez­zo­giorno d’Italia e in Sicil­ia”.

Così il Sot­toseg­re­tario di Sta­to per i rap­por­ti con il Par­la­men­to e la Democrazia diret­ta, Vin­cen­zo Mau­r­izio San­tan­ge­lo, è tor­na­to a rib­adire la neces­sità di puntare alla creazione di una Rete aero­por­tuale regionale sicil­iana, come misura per sal­vare gli aero­por­ti minori e imple­mentare l’offerta tur­is­ti­ca dell’Isola.

Il Sot­toseg­re­tario San­tan­ge­lo ha pub­bli­ca­to una lun­ga nota e un video esplica­ti­vo sia dei motivi del­la crisi sia del­la bon­tà del­la soluzione rap­p­re­sen­ta­ta dal­la Rete aero­por­tuale uni­ca (che potete trovare qui http://www.vincenzomauriziosantangelo.it/piu-potere-contrattuale-agli-aeroporti-minori-con-la-creazione-di-reti-aeroportuali/ ).

San­tan­ge­lo si è poi sof­fer­ma­to sul paragone con le Isole Baleari: “La Sicil­ia può essere con­fronta­ta con le Isole Baleari spag­nole per val­u­tarne i mar­gi­ni di poten­zial­ità inespres­sa. Le Baleari han­no un quin­to del­la popo­lazione del­la Sicil­ia, ma reg­is­tra­no un rap­por­to tra numero di tur­isti per super­fi­cie e per abi­tan­ti neanche lon­tana­mente parag­o­nabile con quel­lo sicil­iano.

Nel 2017 i passeg­geri negli aero­por­ti sicil­iani sono sta­ti cir­ca 17 mil­ioni, men­tre le Baleari han­no reg­is­tra­to oltre 39 mil­ioni di passeg­geri. Più del doppio.

Se la Sicil­ia si esprimesse tur­is­ti­ca­mente al liv­el­lo delle Baleari, la nos­tra Iso­la potrebbe presto molti­pli­care il numero di arrivi.

Per questo rib­a­di­amo la neces­sità che gli aero­por­ti fac­ciano sis­tema, cre­an­do una Rete aero­por­tuale uni­taria che per­me­t­ta loro di acquisire mag­giore potere con­trat­tuale nei con­fron­ti delle com­pag­nie aeree per evitare fenomeni di disses­to e dis­tor­sioni del mer­ca­to. Tale soluzione con­sen­tirebbe anche di pro­gram­mare un’offerta tur­is­ti­ca uni­taria per lo svilup­po dell’intera Regione. Questo può essere un effi­cace mod­el­lo di inter­ven­to per tut­to il Sud Italia.

Adesso serve anche la col­lab­o­razione delle altre isti­tuzioni coin­volte, pri­ma fra tutte la Regione sicil­iana gov­er­na­ta dal Pres­i­dente Musume­ci.
Met­ti­amo­ci subito al lavoro per spi­anare la stra­da alle immense poten­zial­ità del­la Sicil­ia” ha con­clu­so il Sot­toseg­re­tario San­tan­ge­lo.

Con­di­vi­di:
error0