Porrello (M5S Lazio), audizione FL3: chiariti alcuni dubbi, ma ancora lavoro da fare

Porrello (M5S Lazio), audizione FL3: chiariti alcuni dubbi, ma ancora lavoro da fare

30/01/2019 0 Di puntoacapo

Questo arti­co­lo è sta­to let­to 4939 volte!

L’audizione che si è svol­ta oggi nel­la VI Com­mis­sione regionale per affrontare l’an­noso tema del rad­doppi­a­men­to del­la lin­ea fer­roviaria tra Brac­ciano e Cesano è sta­ta utile per dis­si­pare alcu­ni dub­bi tec­ni­ci ma non può bastare come rispos­ta ad un ter­ri­to­rio che ha neces­sità di un serio impeg­no del­la regione Lazio sulle infra­strut­ture per il trasporto di per­sone e mer­ci.

Ques­ta audizione deve essere pro­pe­deu­ti­ca alla mes­sa in cam­po di tut­ti gli stru­men­ti nec­es­sari per dare l’avvio ad un’­opera che da anni è al cen­tro delle promesse elet­torali di ammin­is­tra­tori locali e can­di­dati pres­i­dente di Regione, ma che è sem­pre rimas­ta solo sul­la car­ta, con tan­ti salu­ti alle decine di migli­a­ia di pen­dolari che quo­tid­i­ana­mente usano la FL3 per rag­giun­gere Roma.

Il trat­to in ques­tione è di cir­ca 16km e l’im­ple­men­tazione del doppio bina­rio dovrebbe avere effet­ti diret­ti sul­la fre­quen­za dei treni e scon­giu­rare i ritar­di che da sem­pre carat­ter­iz­zano ques­ta lin­ea.

La FL3 nel trat­to urbano di Roma si inter­se­ca con le linee del­la met­ro­pol­i­tana e con le altre fer­rovie region­ali e, all’al­tez­za di Capran­i­ca, potrebbe col­le­gar­si con la Civ­i­tavec­chia-Capran­i­ca-Orte, una fer­rovia inuti­liz­za­ta da anni ma per la cui riqual­i­fi­cazione sono già stanziati i fon­di dal Min­is­tero delle Infra­strut­ture e da RFI Spa.

L’in­cre­men­to del traf­fi­co fer­roviario è una delle poche strade che può per­cor­rere la nos­tra Regione per dare com­pet­i­tiv­ità al por­to e alle molte aziende di logis­ti­ca che sono pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio, soprat­tut­to dopo la recente sen­ten­za del TAR che ha rimanda­to alla gius­tizia euro­pea la deci­sione sul com­ple­ta­men­to del­la trasver­sale Orte-Civ­i­tavec­chia, un’­opera molto atte­sa e che deve essere ulti­ma­ta, rispet­tan­do l’am­bi­ente, per non bloc­care lo svilup­po di Civ­i­tavec­chia e del suo com­pren­so­rio.

Anche da ques­ta audizione è emer­so come la provin­cia di Roma e di Viter­bo abbiano asso­lu­to bisog­no di col­lega­men­ti effi­ci­en­ti e non obbli­ga­to­ri­a­mente pas­san­ti per la cap­i­tale, una frase che sem­bra stare molto bene nei pro­gram­mi elet­torali, ma che non si è mai tradot­ta in atti con­creti.

Lo dichiara Dev­id Por­rel­lo, Con­sigliere M5S Lazio e Vicepres­i­dente del Con­siglio Regionale.

Dev­id Por­rel­lo
Con­sigliere M5S e Vicepres­i­dente del Con­siglio Regionale del Lazio
www.devidporrello.it<